Finali NBA: E' tempo per LeBron di salire in cattedra


Dopo tre partite di finale NBA, non abbiamo ancora visto LeBron James segnare 20 punti. Con gara 4 di finale che si giocherà stanotte, è proprio lui il giocatore degli Heat maggiormente sotto esame.

Fin da quando è ragazzino, LeBron è abituato ad essere il migliore. Da quando poi è diventato professionista, prima a Clevaland e ora in Florida, viene considerato da tutti il meglio della sua generazione. La grandezza di un giocatore però, viene misurata dai trofei vinti, e con i San Antonio Spurs avanti per 2-1 nella serie, stasera LeBron è davanti a un bivio molto importante.

Gli Spurs arrivano dalla terza più larga vittoria in una partita delle finali NBA, stasera avranno il vantaggio del campo e sono dati favoriti a 1.86. Stasera tutta la pressione sarà però sugli Heat, perché nessuna squadra è mai riuscita a recuperare dopo essere andata sotto 3-1 in una serie di finale.

Nonostante quanto fatto finora da Chris Bosh e Dwyane Wade, è chiaro che le chiavi del gioco di Miami siano nelle mani di James. Nelle ultime due partite, a LeBron è stato concesso molte volte il tiro da fuori, ma la difesa di San Antonio gli ha impedito le incursioni sotto canestro, mettendolo in estrema difficoltà.

Deve essere più aggressivo e più assertivo, prendersi più responsabilità al tiro, soprattutto nei primi due quarti”, l’opinione di una leggenda del basket come Magic Johnson. “ In questo modo anche gli altri giocatori lo seguiranno. Tutti i suoi compagni, a partire da Wade e Bosh, sanno che lui è il migliore. Quindi, quando lui gioca bene, anche loro lo faranno”.

Se però Miami continuerà con queste false partenze, i San Antonio potrebbero approfittarne anche stasera. Le buone notizie per gli Spurs, arrivano da Tony Parker, visto che il suo infortunio sembra meno grave del previsto.

Miami è quindi davanti alla partita decisiva. Se va sotto 1-3, sarà quasi impossibile recuperare.

 

Se vuoi scommetere sulle finali NBA fra San Antonio Spurs e Miami Heat, clicca qui