125 anni e non sentirli!


Segnatevi queste partite: Burnley-Bolton Wanderers e Derby County-Blackburn di Championship, Preston North End-Wolverhampton e Sheffiled United-Notts County di League One e Newport-Accrington Stanley e Rochdale-Hartlepool di League Two. I calendari delle varie leghe inglesi per la stagione 2013/14, verranno annunciati domattina alle 10.00 italiane, ma vi possiamo dire per certo, che queste partite saranno in calendario alla prima giornata!

Non siamo però degli indovini, e non abbiamo amicizie all’interno della Federazione inglese, ma la scelta di far disputare questi incontri fa parte sempre delle celebrazioni per i 125 anni della FA, che ha deciso di far incontrare nella prima giornata di campionato, le 12 squadre che sono state le fondatrici della lega inglese, appunto 125 anni fa.

Il sito di BBC Sport però, ci dice che non tutte queste squadre sono fra i membri fondatori, ma alcune sono state scelte per altri motivi.

Burnley (che gioca ancora a Turf Moor come nel 1888), Bolton, Wolverhampton, Preston e Notts County( il club professionistico più antico al mondo), sono stati membri fondatori, mentre lo Sheffield United gioca a Bramall Lane, lo stadio più antico ad ospitare un club professionistico.

Differenti le scelte fatte per i club di League Two. Visto che al momento in tale divisione non gioca nessun club che era esistente nella stagione d’inizio 1888/89, la scelta è caduta su Rochdale-Hartlepool, le squadre che si sono affrontate più volte in tutta la storia della Football League (in ben 137 occasioni!). Infine l’Accrington farà visita al Newport. In verità, nel 1888 c’era una club calcistico nella città del Lancashire, ma non è la diretta emanazione dei rossi che oggi giocano per lo Stanley.

Il segretario della FA, Greg Clarke, ha dichiarato:” sono 125 anni che vediamo partite interessanti in tutte le divisioni e in tutti gli angoli dell’Inghilterra, e questa ci sembrava una bella iniziativa da prendere”.

Ancora una volta, il calcio inglese sa rispettare certe tradizioni, pur puntando ogni anno sull’innovazione e la modernità.