5 cose che abbiamo capito guardando Olanda-Costarica 0-0 (4-3 ai rigori)


1. La scelta di Louis van Gaal con il portiere ha funzionato

Louis van Gaal fa sempre parlare di sè. Ha deciso di mandare in campo Tim Krul al posto di Cillessen al 120° minuto in ottica supplementari, e il portiere del Newcastle ne ha neutralizzati due, dando la qualificazione agli Oranje e facendo apparire il tecnico olandese come un genio.

Krul ha in qualche modo intimorito i rigoristi costaricensi, e anche lui deve essere considerato uno degli eroi della serata.

 

2. Arjen Robben ha risposto alle critiche sul campo

Si era parlato molto in settimana della fama che si era fatto Arjen Robben di essere un cascatore, sopratutto dopo la partita con il Messico.

Ieri Robben ha risposto sul campo, stando sempre in piedi (o quasi), mettendo in difficoltà la difesa avversaria e realizzando poi anche uno dei rigori nella serie finale.

 

3. Keylor Navas si è meritato il trasferimento in una grande squadra

Dopo una settimana nella quale sembra essere saltato il suo passaggio all'Atletico Madrid, Navas rimane un portiere che attira le attenzioni delle grandi squadre.

L'estremo difensore della Costa Rica ha una clausola di €8 milioni con il Levante, ma molto squadre europee, dopo le sue prestazioni al Mondiale, sono più che disponibili a pagarla.

Abbiamo visto molti ottimi portieri in questo Mondiale, ma Navas è il migliore di questi.

 

4. All'Olanda manca Nigel de Jong

Attaccato duramente da tutti dopo il fallo su Xabi Alonso nella finale di quattro anni fa, Nigel De Jong in questo Mondiale si è dimostrato un giocatore essenziale negli schemi di van Gaal. 

Ottimo nella fase a gironi, il centrocampista del Milan si è infortunato dopo pochi minuti della partita con il Messico, e anche ieri l'allenatore olandese ha cercato di rimpiazzarlo, ma nessuno sembra avere la sagacia tattica di De Jong, e la manovra olandese ha perso in fluidità.

 

5. La Costa Rica lascia questo Mondiale a testa alta

L'eccellente Mondiale della Costa Rica è arrivato alla fine, ma sicuramente resterà la sorpresa di Brasile 2014.

i costaricensi hanno scritto una nuova pagina di storia del loro calcio, e lasciano questa competizione a testa altissima.