5 motivi per cui l'Inter deve affidarsi a Mateo Kovacic


1. E' giovane e ha talento

E già non è poco. Si parla tanto di valorizzare i giovani italiani, ma l'Inter si trova per le mani un talento croato che ha appena compiuto 20 anni, e non potrà fare altro che migliorare nei prossimi anni. Nel gennaio 2013 l'Inter è riuscita a strapparlo alla Dinamo Zagabria, ora dopo un anno e mezzo in chiaroscuro, perchè non dovrebbe puntare sul giovane Kovacic nella stagione del possibile rilancio nerazzurro?

2. Ha duttilità tattica

Kovacic viene schierato da Mazzarri come mezzala sinistra nel 3-5-2, ma sia in maglia nerazzurra che con la nazionale croata, Mateo ha dimostrato di essere duttile da un punto di vista tattico. Il 20enne croato ha già dimostrato di essee in grado di giocare davanti alla difesa nel ruolo di regista, oltre che occupare una posizione più avanzata a ridosso delle punte. E' un centrocampista "totale", o quantomeno sta studiando per diventarlo. A nostro avviso comunque, è già a buon punto.

3. Può effettuare una preparazione precampionato completa

Nella passata stagione, Kovacic fu fermato da alcuni problemi fisici già in precampionato, così che Mazzarri non è riuscito a puntare subito su di lui. Pian piano Mateo si è poi imposto in maglia nerazzurra, ma il tecnico toscano non l'ha mai visto come un punto fermo della squadra.

Le prime uscite della nuova stagione sono incoraggianti, e Kovacic sembra sempre più convinto dei propri mezzi e già in grado di prendere in mano la squadra. Mazzarri però, dovrà garantirgli più continuità rispetto alla scorsa stagione.

4. E' molto apprezzato dai tifosi

Non si può certo dire che sia già entrato nei cuori dei tifosi nerazzurri come gli eroi del Triplete, ma la San Siro nerazzurra si entusiasma per le giocate di Kovacic. Apprrezzato fin dal suo arrivo, i tiofsi interisti hanno visto in lui uno dei primi tasselli della ricostruzione.

L'inter ha duvuto resistere alla corte di molte big d'Europa, ma se si vuole ripartire dai giovani e da un progetto nuovo e a lungo termine, Kovacic deve per forza essere messo al centro di questo progetto.

5. E' in grado di innescare le punte

In un'Inter che con M'Vila, forse Medel, Kuzmanovic e Jonathan, rischia di diventare sempre più muscolare, Kovacic può essere l'uomo giusto per verticalizzare e attivare le punte. Mateo ha cambio di passo, sa saltare l'uomo e creare superiorità numerica. Gli manca ancora il gol con la maglia nerazzurra ma, se riuscirà a trovare maggior convinzione nei proprio mezzi sfruttando anche il tiro da fuori, arriverà presto anche quello.