Alla ricerca dell'Eldorado! La lotta ai posti Champions è aperta in tutta Europa.....


Con i titoli nazionali di Italia, Germania, Inghilterra, Francia e Spagna, già assegnati o da assegnare nelle prossime due settimane, l’attenzione degli appassionati si rivolge sulla corsa ai posti Champions che, con i soldi che potrebbero arrivare dall’Uefa, potrebbe cambiare il mercato estivo e anche le prospettive per la prossima stagione, per tutte le squadre coinvolte.

Diamo un’occhiata a quello che sta succedendo nei primi cinque campionati in Europa, a pochissime giornate dalla fine:

 

Italia

Milan 59 punti

Fiorentina 58 punti

Con il Napoli a 66 punti, in Italia, la lotta sembra ormai ristretta al terzo posto, e se lo giocheranno fino alla fine Milan e Fiorentina. Potrebbe rientrare in corsa anche l’Inter a 53, ma la forma fisica e il calendario, rendono la rincorsa dei nerazzurri molto difficile. Milan e Fiorentina invece, hanno praticamente lo stesso calendario. Entrambe affronteranno Roma, Pescara e Siena,mentre i rossoneri poi riceveranno a San Siro Catania e Torino (le prossime due partite), e nel frattempo i viola andranno a Genova, sponda Sampdoria, e alla penultima giornata faranno visita al Palermo, che potrebbe essere ancora in corsa per la salvezza. Da domenica prossima il Milan recupera Balotelli, ma sa che non può più permettersi passi falsi. Qualora venga sorpassato dagli uomini di Montella ( e domenica sera con il Catania giocherà sotto pressione sapendo già il risultato degli avversari nel pomeriggio) sa che un controsorpasso sarà molto difficile. La Fiorentina ha il vantaggio di giocare con i nervi più distesi. Per la società dei Della Valle la Champions League rappresenta un sogno, ma l’Europa League non sarebbe un fallimento.

 

Inghilterra

Arsenal 63 punti

Chelsea 62 punti

Tottenham 61 punti

In Inghilterra il Manchester City, nonostante la sconfitta di ieri, sembra sicuro del secondo posto, così che il terzo (Champions diretta) e il quarto (preliminari) se li giocheranno tre squadre di Londra. Attenzione però, perché l’Arsenal è si davanti ora, ma ha anche una partita in più (i Gunners devono giocare quattro partite, mentre le altre due ne hanno ancora cinque). E’ previsto ancora uno scontro diretto, e sarà proprio quello fra Chelsea e Tottenham che recupereranno la partita rinviata per la Coppa d’Inghilterra, il prossimo 8 maggio. L’Arsenal poi, il prossimo weekend dovrà affrontare il Manchester United, che però in caso di vittoria stasera con l’Aston Villa, arriverà all’Emirates già da campione. Gli uomini di Ferguson dovranno ospitare poi anche il Chelsea, mentre il Tottenham (Southampton, Stoke City, Wigan e Sunderland) ha sulla carta un calendario non impossibile. Nessuna di queste squadre sembra particolarmente in forma, e in più il Chelsea dovrà anche giocare le semifinali di Europa League.

 

Spagna

Real Sociedad 55 punti

Valencia 53 punti

Malaga 50 punti

Anche in Spagna, con Barcellona, Real Madrid e Atletico, sicuri dei primi tre posti, ci si gioca il quarto posto, valevole per i preliminari di Champions (qui mancano ancora sei giornate alla fine). Sabato, il Valencia ha distrutto il Malaga per 5-1 e ora sarà importantissima Real Sociedad-Valencia nel prossimo weekend. Le tre squadre hanno un calendario simile, e tutte e tre devono affrontare sia il Getafe che il Granada (la prima in una posizione tranquilla, la seconda in lotta per non retrocedere). Il Malaga però, deve affrontare ancora sia Barcellona che Real Madrid, che comunque nella Liga non mollano mai niente. Se i baschi riescono a superare indenni l’ostacolo Valencia, diventano chiaramente i favoriti.

 

Germania

Schalke 46 punti

Friburgo 45 punti

Eintracht Francoforte 45 punti

Borussia Moenchengladbach 44 punti

Amburgo 44 punti

Con Bayern Monaco, Borussia Dortmund e Bayer Leverkusen (decisiva la vittoria con lo Schalke di sabato scorso) sicuri dei primi tre posti, in Germania, a quattro giornate dalla fine, è bagarre per il posto che darà accesso ai preliminari. Lo Schalke ha un punto in più, ma anche il calendario più difficile. In pratica ha tre scontri diretti su quattro partite: Amburgo, Borussia M. e Friburgo. L’Eintracht ha il calendario migliore, ma la squadra di Veh è anche calata parecchio rispetto alla prima parte della stagione.

 

Francia

Marsiglia 61 punti

Lione 59 punti

Lilla 56 punti

Saint Etienne 54 punti

Nizza 54 punti

In Francia, PSG a parte, la situazione è più ingarbugliata e, a quattro giornate dalla fine, si lotta ancora per secondo e terzo posto. Il Marsiglia di Baup non gioca certo un buon calcio, ma ha un calendario agevole sulla carta. A parte l’ultima partita, quando farà visita al Saint Etienne. I Verts tra l’altro- freschi vincitori della Coppa di Lega- hanno una partita da recuperare questo mercoledì contro l’Ajaccio, e la loro classifica potrebbe migliorare sensibilmente. Domenica poi, grande derby: Lione-Saint Etienne, che potrebbe già dire molto in chiave Europa. Il Lilla sembra la squadra più in forma, e potrebbe sorprendere tutti sul traguardo, favorito anche da un calendario non complicato (Sochaux, Tolosa, Reims, Montpellier).