Bayern e Borussia Dortmund: è già tempo di rivincita....


La stagione estiva senza "calcio vero" è ogni anno molto lunga. Tante voci di mercato, tante amichevoli giocate con pochi titolari, ma sabato, tutto questo potrebbe avere già fine, quando Borussia Dortmund e Bayern Monaco scenderanno in campo per contendersi la Supercoppa di Germania.

Questa è ormai una rivalità consolidata e basta risalire allo scorso 4 maggio, quando le due squadre si sono affronate in Bundesliga all'Iduna Park, per capire realmente ormai cosa significhe questa sfida. Quel sabato si giocava un match di scarsa importanza, con il Bayern da settimane già campione e il Borussia concentrato sulla finale di Champions League, dove avrebbe trovato proprio i baveresi a Wembley. Pur se quel giorno i titolari messi in campo dai due allenatori fossero davvero pochi, la terra tremò pesantemente. Scontri duri in campo, cartellini un pò per tutti e l'allenatore del Borussia Dortmund, Jurgen Klopp che ha urlato di tutto in faccia al direttore sportivo del Bayern- ed ex stella del Dortmund- Matthias Sammer. "Chiunque pensasse che quella di oggi sarebbe stata un'amichevole, evidentemente non conosce a fondo il Borussia Dortmund e nemmeno il Bayern Monaco", disse dopo la partita il direttore generale del Borussia, Hans-Joachim Watzke.

 

Due mentalità vincenti e anche due società con un forte ego che si scontrano fra di loro. Settimana scorsa, ci è stato impedito di vedere il primo scontro dell'anno fra le due superpotenze tedesche, perchè nella Telekom Cup, il portiere del Borussia, Weidenfeller ha concesso un rigore alla fine al Borussia Moenchengladbach, impredendo così uno scontro nella finale del torneo con il Bayern.

Pep Guardiola non si è scomposto più di tanto e la sua squadra, dopo aver annientato l'Amburgo in semifinale, ha battuto altrettanto agevolmente il Moenchengladbach nella finale del torneo. Se ci chiedevamo cosa Guardiola avrebbe potuto dare in più a questo Bayern, dopo questo torneo abbiamo avuto una prima risposta: la versatilità. L'esperimento di utilizzare Ribery in un ruolo più centrale dietro le punte, ha avuto successo e il francese ha segnato anche un gran gol nella finale, sbagliandone come al solito un paio apparentemente più facili.

Le prime amichevoli hanno anche confermato che l'investimento su Thiago Alcantara porterà ad altri successi, con il giovane spagnolo- fresco campione d'Europa con la Spagna under 21- in gol anche lui nella finale con il Borussia Moenchengladbach, grazie a un cross dalla fascia di Jerome Boateng. Qui sta ancora la forza del Bayern. Un centrocampista difensivo appena arrivato in Baviera, che va in gol su un cross di un difensore. Il Bayern ormai sa di essere forte, e affronta tutte le partite con tranquillità, convinzione, senza paura di alcun genere. E tutto questo senza aver più in attacco un cannoniere come Mario Gomez, e senza- per ora- due centrocampisti essenziali come Javi Martinez e Schweinsteiger.

Il Dortmund d'altra parte, ha dimostrato di essere ancora sul pezzo, nonostante non fossero disponibili due nuovi acquisti come Mkhitaryan- infortunio alla caviglia- e Aubameyang- virus intestinale- con il secondo che con tutta probabilità salterà anche la Supercoppa.

Sabato quindi sarà solo l'inizio, ma sappiamo già che la rivalità fra Bayern e Borussia Dortmund prroseguirà per tutta la stagione, e come al solito in tutte le competizioni.

 

Se vuoi scommettere sulla finale di Supercoppa di Germania fra Borussia Dortmund e Bayern Monaco, clicca qui