Champions League, Real Madrid-Atletico Madrid: la sfida tattica vista da Jonathan Wilson


Team news

L'Atletico Madrid, grazie al pareggio di sabato in casa del Barcellona, si è assicurato il titolo, ma nel corso del primo tempo, Simeone ha perso per infortunio sia Diego Costa che Arda Turan. Il brasiliano naturalizzato spagnolo è tornato da una serie di cure con la placenta fatte a Belgrado, ma sia lui che il centrocampista turco, sono entrambi in dubbio per la finale di domani. Il Real Madrid deve verificare le condizioni fisiche di Cristiano Ronaldo, Gareth Bale e Karim Benzema, ma il problema maggiore per Ancelotti sarà la squalifica di Xabi Alonso. Sia Illarramendi che Khedira- ormai recuperato dall'infortunio- sono pronti, ma nessuno dei due può sostituire nel ruolo il nazionale spagnolo.

 

Il controllo del centrocampo

Nel primo confronto di quest'anno a settembre, quando l'Atletico vinse per 1-0 al Bernabeu, il Real affrontò i colchoneros con il centrocampo a quattro, con da destra a sinistra Di Maria, Khedira, Illarramendi e Isco, e con Ronaldo dietro a Benzema.

L'Atletico quella sera dominò il centrocampo e costrinse il Real a passare a un 4-2-3-1, con Ronaldo a destra, mettendo Isco al centro e con Bale nella posizione di Illarramendi. Ciò diede alla squadra di Ancelotti più controllo, ma non sufficiente per perforare la difesa dei biancorossi.

A marzo, quando le due squadre si sono affrontate ancora al Vicente Calderon, il Real Madrid si è schierato con un 4-3-3 con Xabi Alonso affiancato da Modric e Di Maria. L'Atletico però, ha giocato con delle ali larghe e con Raul Garcia che tornava indietro e ha preso un vantaggio soprattutto dal punto di vista fisico. Alla fine si è capito che la squadra di Simeone, mettendo tre uomini a centrocampo, poteva riuscire ad avere la superiorità sul centrocampo dei blancos.

Il Real dovrà ripartire dal 5-0 complessivo ottenuto contro l'Atletico nelle due partite di Copa del Rey, ma la differnza quella volta è stata data dal fatto che i colchoneros non avevano Mario Suarez davanti alla difesa nella prima partita. Senza il suo apporto difensivo, i due centrali di difesa dell'Atletico sono sempre andati in difficoltà.

 

I giocatori di fascia dell'Atletico

Koke e Arda Turan non sono propriamente dei giocatori di fascia, ma giocano sempre larghi nel centrocampo a quattro di Simeone. Koke avrà un ruolo importante in finale, visto che dalla sua parte dovrà limitare le avanzate di Fabio Coentrao o Marcelo (dipende da chi verrà schierato). Raul Garcia potrebbe prendere il posto di Turan se il turco non dovesse farcela, ma quel ruolo di esterno a centrocampo potrebbe anche essere ricoperto da Jose Sosa.

 

Raul Garcia

Il modo nel quale Simeone ha utilizzato Raul Garcia nella partita del Calderon è da rimarcare. Garcia ha giocato da seconda punta, alle spalle di Diego Costa, lavorando sia nella marcatura di Xabi Alonso, sia a supporto della punta centrale dell'Atletico. I colchoneros punteranno molto anche sul gioco aereo in attacco e due difensori centrali come Sergio Ramos e Pepe potrebbero andare più in difficoltà di quanto hanno fatto Terry e Cahill nella semifinale con il Chelsea. Negli allenamenti di questa settimana, Simeone ha usato spesso il 4-1-4-1, con Garcia e Arda (quest'ultimo giocherà solo se sarà completamente recuperato) schierati larghi sulle fasce.

 

Bale e Ronaldo

Bale e Ronaldo possono essere devastanti quando viene lasciato loro spazio e possono giocare in ripartenza, ma difficilmente l'Atletico concederà spazi in contropiede. Detto questo, spesso Juanfran, e in misura più limitata Filipe Luis, tendono ad avanzare in avanti e il Real Madrid potrebbe sfruttare gli spazi che vengono liberati alle loro spalle. Simeone dovrà dire ai suoi esterni di difesa di stare più accorti rispetto al solito, e in questo senso ci aspettiamo un incontro piuttosto bloccato, soprattutto nel primo tempo.

 

Conclusione

Nonostante il Real Madrid quest'anno non sia riuscito a battere per due volte l'Atletico nelle sfide di Liga e nonostante Ancelotti sarà senza Xabi Alonso, i possibili infortuni dell'Atletico peseranno di più rispetto a quelli dei rivali e Simeone dovrà compiere un miracolo per portarsi a casa la coppa. Il Real Madrid parte favorito a 2.00, ma noi consigliamo un X/1 come parziale/finale dato a 5.00.