Chelsea-Manchester City: l'analisi tattica



La semifinale di domenica di FA Cup  a Wembley sarà importantissima per entrambe le squadre. Nono solo perchè chi passerà diventerà automaticamente il favorito anche per la finale, ma perchè queste due squadre si sono già affrontate a Wembley all'inizio della stagione. Vinse il City quel giorno per 3-2, dopo un match interamente dominato. Le cose però sono cambiate parecchio da allora, e forse oggi vedremo una partita diversa. Il Manchester City arriva a questa semifinale rafforzato nel morale dopo la vittoria per 2-1 ad Old Trafford, mentre il Chelsea continua nella sua stagione altalenante, ma comunque è ancora in corsa per vincere due trofei. Il City parte favorito a 2.30, mentre la vittoria del Chelsea è data a 3.10.

Probabili formazioni

Benitez cambierà qualcosa rispetto alla partita di Mosca con il Rubin Kazan. Terry probabilmente partirà dalla panchina, e saranno David Luiz e Ivanovic a comporre la coppia di difensori centrali. Demba Ba, se sarà in forma, verrà buttato subito nella mischia, così che Torres dovrà accomodarsi nuovamente in panchina. Oscar, Mata e Hazard, rappresenteranno il solito tridente alle spalle dell'unica punta.

Il Manchester City partirà con una formazione molto simile a quella che ha vinto ad Old Trafford, con Aguero che partirà titolare al psto di David Silva (infortunato) e con Tevez che giocherà appena dietro.

 

L'uso dei playmaker

Il trio di trequartisti del Chelsea, potrebbe essere decisivo in questa partita. Come già detto, il City non gioca con dei veri e propri incontristi. saranno probabilmente Yaya Toure e Barry a giocare in quella zona, per controllare i movimenti di Mata, Oscar e Hazard.

Mata sarà probabilmente l'uomo più importante, con Hazard e Oscar che giocheranno invece più laterali. Lo spagnolo invece si muoverà fra la difesa e il centrocampo avversari, così che il Chelsea potrebbe avere la meglio numericamente a centrocampo rispetto al City. Molto probabilmente, Milner si sposterà spesso in mezzo, proprio per dare un occhio a Mata.

Il Chelsea però, entra in difficoltà quando perde il possesso palla. Ramires e Mikel dovranno proteggere i quattro difensori e dare un occhio alle avanzate di Tevez e Nasri. Se i due giocatori di centrocampo non verranno aiutati da Oscar, Mata e Hazard in questo lavoro, potrebbero entrare in difficoltà, contro una squadra come il City che fa molto movimento.

Come si sfrutterà la larghezza?

Nessuna delle due squadre sfrutta in particolar modo le fasce. Se Milner verrà impiegato, potrebbe giocare largo, ma saranno i difensori laterali che dovranno spingere in avanti.

Per il Chelsea, dovrà essere soprattutto Azpilicueta a giocare largo ed attaccare. Nel grafico sotto possiamo vedere come può aiutare il Chelsea in questo lavoro (qui durante la partita contro il West Ham):

 

Contro il City avrà un compito molto importante, anche perchè di fronte non avrà nessun giocatore che è un sinistro naturale. Nasri non si adatta del tutto a compiti difensivi e tende a rimanere abbastanza alto e attaccare dal centro. Azpilicueta avrà quindi molto spazio davanti a se.

Conclusione

Il Manchester City parte favorito, ma il Chelsea ha un'ottima tradizione in Fa Cup, quindi è difficile fare un pronostico. Il Chelsea sarà più stanco dopo il viaggio a Mosca, ma in Hazard, Oscar e Mata (tutti a riposo in Europa League) e in Azpilicueta, ha degli uomini che possono far male al City. Nello stesso tempo, anche Mancini ha a disposizione delle armi per far male. Sarà un incontro molto interessante.