Cosa abbiamo capito (e non capito) della 24° giornata


Lotta Champions chiusa?

Al di la di polemiche fra Conte e Capello e di annullamenti di giorni di riposo, la Juventus marcia spedita verso il suo 30° (o 32°, dipende da che maglia si indossa) scudetto. La vittoria sul Chievo ha ribadito una superiorità in Italia che è ormia sotto gli occhi di tutti.

Alle spalle dei bianconeri, vince anche la Roma, che insegue la squadra di Conte a nove lunghezze di distanza (ma deve recuperare ancora la partita con il Parma) e che ieri ha distrutto in casa la Sampdoria per 3-0, mantenendo i quattro punti di vantaggio sul Napoli.

I partenopei, dopo aver raggiunto mercoledì la finale di Coppa italia, hanno vinto anche a Reggio Emilia contro il Sassuolo, portando a sei il vantaggio sulla Fiorentina quarta in classifica.

Ed è proprio fra la terza e la quarta che la spaccatura sta aumentando. I viola perdono in casa con l'Inter e vedono scappare il Napoli, che ha già vinto all'andata a Firenze e potrà giocare lo scontro diretto nel ritorno in casa al San Paolo. Riusciranno la squadra di Montella o magari l'Inter a tornare in corsa? 

C'è vita in fondo alla classifica

Cagliari 24

Bologna 21

Livorno 20

Catania 19

Chievo 18

Sassuolo 17

Volete emozioni? Guardate in fondo alla classifica. Nessuna squadra è spacciata e il Catania, che solo qualche settimana fa sembrava rassegnato, dopo la vittoria di ieri contro la Lazio è tornato in piena corsa.

Il Livorno vince un importantissimo scontro diretto a Cagliari, mentre il Sassuolo torna sul fondo della classifica. Domenica Chievo-Catania ci potrà dire qualcosa di più, ma la lotta per evitare la caduta in B, resterà interessante fino alla fine.


Il Parma vola e ora sogna l'Europa

Dodici partite senza sconfitte, sesto posto in classifica con una partita ancora da recuperare. Se il Parma quest'anno puntava a una salvezza tranquilla, ora inevitabilmente i programmi dovranno cambiare.

La squadra di Donadoni vince per 4-0 a Bergamo contro l'Atalanta (che finora in casa aveva ceduto solo a Fiorentina e Juventus) e lancia la sua candidatura per un posto nella prossima Europa League.

Stasera il Verona, in caso di vittoria contro il Torino nel posticipo, potrebbe raggiungere l'Inter al quinto posto, ma sia gli scaligeri, che il Parma e il Torino, potranno dire la loro per le zone europee, e strappare magari un posto in Europa League a una delle due milanesi (che hanno vinto entrambe contemporaneamente per la seconda volta in stagione).

Se vuoi scommettere sulla prossima giornata di Serie A, clicca qui