David Beckham pronto ad arrivare a Parigi


Pur se David Beckham non è ancora arrivato a Parigi- lo farà solo il prossimo 13 febbraio- sembra che “l’effetto Beckham” si sia già fatto sentire, sia nella capitale, ma più in generale in tutto il calcio francese. Infatti, il PSG venerdì scorso ha giocato una delle migliori partite della stagione, e in particolar modo Ibrahimovic e Pastore hanno permesso alla squadra di espugnare 4-0 Tolosa ed ergersi solitari in testa alla classifica della Ligue 1.

Certo, a questo dobbiamo anche aggiungere un paio di risultati favorevoli che hanno permesso ai parigini di portarsi al primo posto con tre punti di vantaggio sulla seconda, ma ora, tempo che Beckham arriverà e comincerà a integrarsi coi compagni, forse sarà già pronto per la festa sugli Champs Elyseè.

Jonathan Zebina- ex difensore della Juve oggi al Tolosa- domenica pomeriggio ha detto a una tv francese:” è solo una questione di tempo, e poi il PSG prenderà il volo e distaccherà tutte le avversarie”. Lo scorso weekend nessuno si aspettava le sconfitte di Lione e Marsiglia contro Ajaccio e Nancy rispettivamente, ma questo dimostra ancor di più che manca una vera e propria concorrenza per i parigini.

Comunque vada, la cosa certa è che Beckham arriverà in un campionato molto competitivo, dove nessun risultato è scontato. L’Ajaccio ad esempio, rappresenta sempre una trasferta molto difficile, con il suo pubblico caldo e uno stadio, il Francois Coty, con la caratteristica montagna alle spalle delle tribune. Beckham però non dovrà affrontare la trasferta còrsa, perché i parigini qui hanno già giocato ad agosto, pareggiando a fatica per 0-0 con sia Lavezzi che Ancelotti, cacciati anzitempo negli spogliatoi dall’arbitro.

L’Ajaccio ora sembra essersi tirato fuori dalle zone più calde, e questo grazie soprattutto ad Adrian Mutu. Il rumeno arrivò con proclami roboanti, dicendo che avrebbe fatto più gol di Ibra, ma all’inizio, senza una preparazione precampionato adeguata, dava l’impressione di essere un giocatore svagato e sovrappeso. Ora però le cose vanno decisamente meglio e, con i due gol al Lione, Mutu è arrivato a 7 gol in 17 partite.

Ma la sorpresa più grande di giornata è toccata al Marsiglia, battuto in casa dal Nancy, ultimo in classifica fino alla scorsa settimana. Questa partita è coincisa anche con la prima espulsione francese di Joey Barton, arrivata per doppia ammonizione. Dobbiamo però dire che Barton è un altro giocatore rispetto all’Inghilterra. Molto più tranquillo, più concentrato sugli affari del campo ( anche se Twitter rimane la sua passione), sembra aver trovato in Francia l’ambiente giusto per mostrare le sue qualità. La sua assenza peserà al Marsiglia, anche perché la squadra del sud della Francia non ha cambi all’altezza e faticherà senza l’inglese. Barton comunque sarà in campo per lo scontro fra i due inglesi di Ligue 1, il 27 febbraio in Coppa di Francia.

L’attesa comunque per l’esordio di Beckham si sente, e lo stesso Ancelotti, che lo ha già avuto al Milan, in un’intervista a BeInSport ha detto dove potrebbe collocarsi in campo:” David può giocare sia davanti alla difesa che anche sulla destra, anche se non ha il ritmo di Lucas”. Tutti pronti quindi, manca solo Beckham per ora.