Dimenticate Fabregas: Kagawa è il giocatore di classe di cui il Manchester United ha bisogno


Il tentativo del Manchester United di acquisire Cesc Fabregas, probabilmente non andrà in porto. Dopo aver lasciato l’Arsenal nel 2001, ora il Barcellona pare non aver intenzione di privarsene, nonostante Fabregas non sia un titolare e arrivi da due stagioni non eccelse. David Moyes vorrebbe portarlo ad Old Trafford e presentarlo come una sua acquisizione per la prima stagione al Manchester United, ma finora non ha avuto successo, come non sono andati a buon fine i corteggiamenti per Luka Modric del Tottenham.

Quello che però Moyes deve capire al più presto, è che non necessita ne di Fabregas ne di Modric. Il Manchester United infatti, possiede già uno dei migliori playmaker al mondo: Shinji Kagawa. Forse non sarà un nome che fa sognare i tifosi, ma il nazionale giapponese ha la capacità di prendere in mano una squadra, fornendo anche tanta qualità.

In una bella intervista con il Guardian, prima della scorsa finale di Champions League, Jürgen Klopp, ha detto di non essersi ancora abituato all’idea di vedere Kagawa giocare per il Manchester United:”Shinji è uno dei migliori giocatori al mondo, e quest’anno ha giocato per 20 minuti a partita per lo United, e in più come ala sinistra! Il mio cuore si è spezzato”, ha ammesso Klopp. “Veramente, mi viene da piangere. Il ruolo adatto per Kagawa è quello di stare in mezzo al campo. E’ un centrocampista offensivo, con uno dei migliori fiuti del gol che abbia mai visto in tutta la mia carriera, da giocatore e allenatore”.

Moyes ha quindi la possibilità di fare di Kagawa uno dei giocatori cardine dello United. Questo vuol dire rinunciare a Fabregas e a Modrid, ma Kagawa- che l’anno scorso è stato fermato anche dagli infortuni- quando sta bene ha la classe di Fabregas e il brio di Modric. Il giapponese può giocare da playmaker, magari in coppia con Carrick. E’ un ruolo che ha già coperto a Dortmund, e anche in Germania il suo impatto sulla squadra non è stato dirompente da subito.

All’inizio della stagione 2011/12, Kagawa si è rotto un piede ed è dovuto rimanere fuori fino a ottobre, quando Klopp ha deciso di metterlo in squadra dandogli un ruolo essenziale. Quell’anno, gli infortuni hanno frenato anche Mario Gotze nella seconda parte di stagione, così che Kagawa ha agito anche nel ruolo del talentino tedesco, mostrando tutta la sua creatività.

Kagawa a Dortmund, sempre in quella stagione, ha segnato 13 gol fornendo anche 11 assist decisivi ed è stato uno dei protagonisti della vittoria nella finale vinta in Coppa di Germania contro il Bayern Monaco per 5-2, quando il giapponese ha segnato il primo gol dopo tre minuti, e ha fornito l’assist vincente a Lewandowski, con cui aveva trovato un’intesa perfetta. Molti si sono chiesti cosa avrebbe potuto fare Kagawa quest’anno in finale di Champions League al posto di Gotze, che ha dovuto saltare l’ultimo atto della manifestazione sempre per un infortunio. Se lo è chiesto anche Klopp, che infatti ha ammesso di volerlo riprendere.

Certo, lo United non ha avuto il meglio da Kagawa nella passata stagione- e questo anche per colpa degli infortuni- ma Moyes può renderlo ancora protagonista, proprio come Klopp aveva fatto a Dortmund. Molti tifosi e ex glorie del Manchester United dicono che la squadra ha bisogno di un “nuovo Paul Scholes”, ma forse è arrivato il momento di guardare prima a cosa c’è già in casa, invece di andare a spendere dei soldi altrove.

Se vuoi scommettere sulla prima giornata di Premier League, clicca qui