Europa League, andata playoff: Stjarnan-Inter


Le ultime dai campi

L’allenatore islandese Sigmundsson non ha problemi di infortunati e squalificati e può schierare tutti gli effettivi che stanno lottando per il titolo della Pepsi deildin (la prima divisione islandese). Il modulo schierato sarà il 4-3-2-1, con Finsen che agirà da unica punta.

Mazzarri invece non avrà a disposizione Nagatomo e Palacio per infortunio e, seppur questa trasferta islandese venga dipinta come poco più che una formalità, il tecnico nerazzurro potrebbe optare per un 3-5-1-1 piuttosto coperto. A centrocampo ci sarà il nuovo acquisto M’Vila, che affiancherà Hernanes e Kovacic, mentre in attacco sarà Botta a giocare a supporto di Icardi, con Osvaldo inizialmente in panchina.

 

Stato di forma

Lo Stjarnan è in un ottimo momento di forma. In Europa League gli islandesi finora hanno eliminato i gallesi del Bangor, gli scozzesi del Motherwell e i polacchi del Lech Poznan. In campionato la squadra di Sigmundsson è in testa alla classifica con 35 punti dopo 15 partite, con 3 punti di vantaggio sull’FH Hafnarfjordur, che però ha una partita in meno (giocherà oggi contro il Keflavik).

L’Inter ha fatto molto bene nell’International Champions Cup, dove ha pareggiato con Real Madrid (vittoria ai rigori) e Manchester United (sconfitta dal dischetto) e ha poi vinto il derby italiano con la Roma (2-0). In tutta la tournèe americana i nerazzurri hanno subito un solo gol, invece sono andati poi meno bene una volta tornati in Europa. Dopo la sconfitta per 3-1 subita in casa dell’Eintracht Francoforte, l’Inter ha impattato per 0-0 in Grecia con il PAOK Salonicco.

 

Cos’hanno detto gli allenatori

Runar Sigmundsson (Stjarnan): Li abbiamo studiati, possiamo metterli in difficoltà, anche perché loro non sono ancora in forma”.

 Walter Mazzarri (Inter): Non sarà una partita facile. Mi ricordo che qualche anno fa la nostra nazionale ne prese due da queste parti, proprio in questo periodo della stagione”.

 

I giocatori chiave

 Si è parlato molto di Veigar Pall Gunnarsson in questi giorni. Il trentaquattrenne islandese, dopo aver giocato in Norvegia con Stromsgodset, Stabaek e Valerenga, e in Francia con il Nancy, ora vuole vincere il campionato con lo Stjarnan, e fare bella figura nelle due partite con l’Inter.

Da parte nerazzurra ci si aspetta un segnale da Mauro Icardi. Dopo i gol segnati con Trentino Team e Real Madrid (ehm, sì stonano un po’ detti assieme…) in amichevole, l’argentino è rimasto a secco nella altre partite e ha avuto anche poche occasioni.

 

Il nostro consiglio

L’Inter parte nettamente favorita, ma la quota vittoria dei nerazzurri (1.18), è davvero poco interessante. Lo Stjarnan giocherà le poche chance che ha di qualificarsi in casa (si gioca allo stadio nazionale di Reykjavik) e stasera può andare a rete. La realizzazione da parte di entrambe le squadre è bancata a 2.23.

 

Ore 23.00 italiane:

Stjarnan 15.00, pareggio 6.50, Inter 1.181.68.