Europa League, Gruppo E: Fiorentina-Dnipro


La partita del Franchi delle 19.00, vale il primo posto nel girone e la Fiorentina, dopo essere stata in testa fin dall’inizio, non vuole cedere il passo agli ucraini proprio nell’ultima partita.

Ieri, in conferenza stampa, Montella ha indicato la Juventus come possibile finalista di Europa League allo Juventus Stadium- la conferenza è iniziata dopo che i bianconeri avevano perso in Turchia- e la presenza della Juve, sarà uno stimolo ancora maggiore per i viola per raggiungere l’ultimo atto di questa coppa.

Montella farà del turnover anche stasera e, visto che Gomez non recupera e non tornerà prima del 2014, tiene a riposo Giuseppe Rossi in vista del campionato, lanciando dal primo minuto Matos, che è il bomber di coppa. Ilicic e Joaquin lo affiancheranno in attacco, mentre a centrocampo verrà confermato Amborsini, che essendo squalificato, non potrà giocare domenica contro il Bologna. In porta Munua non è completamente ristabilito, così che ci dovrebbe essere la conferma di Neto. In coppa, la Fiorentina ha vinto entrambe le partite del girone in casa per 3-0, mentre nei preliminari, era stata sconfitta dal Grasshoppers per 1-0 (passando il turno grazie alla vittoria per 2-1 ottenuta in terra svizzera).

Il Dnipro è anch’esso già qualificato alla fase successiva, così che può venire a Firenze con un punto in meno in classifica, ma con la possibilità di giocarsi la partita a viso aperto. Juande Ramos punterà sul 4-4-2, con Zozulya e Seleznyov davanti. Finora in trasferta gli ucraini hanno sempre vinto in coppa, ma nella partita d’andata con i viola, hanno perso in casa per 2-1.

La Fiorentina non vuole perdere il primo posto, e giocare per il pareggio non è proprio nelle corde della squadra viola. Montella dovrà avere però un atteggiamento molto attento, perché gli ucraini sono pericolosi quando ripartono. Puntiamo su una partita con pochi gol, e su un under 2.5 dato a 1.78.

Fiorentina 1.90, pareggio 3.50, Dnipro 4.00

Se vuoi scommettere su Fiorentina-Dnipro, clicca qui