Finale di Coppa Italia: Roma-Lazio


Gli occhi degli appassionati romani non saranno su Wembley questo weekend. Mentre tutto il mondo aspetta con impazienza la finale di Champions League stasera a Wembley fra Bayern Monaco e Borussia Dortmund, i romani hanno altre preoccupazioni. Infatti, 24 ore dopo che sarà assegnata la competizione più importante al mondo a livello di club, le due squadre romane si affronteranno all’Olimpico, nel derby che varrà la Coppa Italia.

Non sarà un derby come gli altri. Roma e Lazio si sono affrontate più di 150 volte negli ultimi 80 anni, ma mai in una finale di Coppa Italia. Per entrambe le contendenti, la partecipazione o no all’Europa League della prossima stagione, dipenderà dal risultato di questa finale. Stefano Cieri della Gazzetta dello Sport, forse ha esagerato un po’ quando ha definito questa partita “il derby romano più importante della storia”, ma forse, pensandoci bene, neanche più di tanto.

Visto quanto successo nei derby precedenti, ci sono ovviamente preoccupazioni per quanto riguarda l’ordine pubblico e saranno più di 1000 gli agenti impiegati domani sera dentro e fuori l’Olimpico. Per rendere ancora un po’ più complicate le cose, domani a Roma sarà anche giorno di elezioni amministrative.

Da un punto di vista strettamente calcistico, la Roma è ovviamente molto concentrata sulla partita, anche se nella capitale in questi giorni si è parlato ancora di Allegri come possibile nuovo allenatore, e della possibilità di creare uno stemma societario nuovo a partire dalla prossima stagione. In più, mercoledì Totti e Andreazzoli hanno incontrato il Papa.

Allo stesso evento, era presente anche il presidente della Lazio Lotito, ma non i giocatori, che sono stati mandati in ritiro punitivo a Norcia. La cittadina umbra è stata scelta anche per ragioni scaramantiche, visto che a Norcia i laziali sono stati in ritiro anche prima del derby vinto nell’aprile 2009, e prima della finale di Coppa Italia vinta con la Sampdoria, un mese dopo quel derby. I biancazzurri sono poi tornati in Umbria nel 2010 con Edy Reja, e in seguito hanno ottenuto i risultati che servivano per raggiungere la salvezza.

Miroslav Klose si è allenato in gruppo e dovrebbe essere della partita. Il tedesco ha segnato due gol nei quattro derby giocati finora e all’inizio di maggio ha segnato cinque gol in campionato al Bologna. In precedenza però, causa anche degli infortuni, non aveva trovato la porta per 14 partite.

Nella Roma Osvaldo ha segnato 17 gol in stagione, considerando tutte le competizioni, ma non dovrebbe partire titolare. Lamela ne ha messi a segno 15, ma solo 1 negli ultimi 7 incontri. Negli ultimi derby ci sono sempre stati gol, quindi consigliamo di puntare sugli Over.

Crediamo che alla fine possa spuntarla la Lazio. I biancocelesti hanno vinto tre degli ultimi quattro derby e hanno pareggiato l’ultimo. La vittoria degli uomini di Petkovic è data a 2.70.