Germania-Argentina 1-0 (dopo i tempi supplementari): 5 cose che abbiamo capito guardando la finale


1. Mario Götze ha scritto l suo nome nella storia

Dopo il marchio segnato da Iniesta quattro anni fa e dopo che altri lo avevano fatto prima, Mario Gotze ha impresso il suo nome sulla vittoria mondiale, un gol che rimarrà negli anni a venire.

L'attaccante del Bayern Monaco ha controllato in maniera perfetta con il petto e poi con il sinistro ha battuto Romero. La faccia di Gotze è quella di una nazionale che ha fatto dello spirito di squadra la sua maggior forza.

 

2. La favola di Messi si è trasformata in un incubo

Era stata dipinta come la sfida fra Lionel Messi e la Germania, ma spesso il talento individuale non è sufficiente ad avere la meglio sulla squadra più forte.

Messi ha sbagliato una grande occasione all'inizio del secondo tempo, e quel flash gli rimarrà nella mente negli anni a venire, quando si volterà indietro a ripensare a questa finale.

 

3. Sami Khedira è stata una grave perdita per la Germania

Come avevamo detto ieri, Sami Khedira è cresciuto tantissimo in questo Mondiale, risultando un giocatore decisivo per il centrocampo tedesco nelle partite con la Francia e il Brasile.

Ieri il giocatore del Real Madrid si è infortunato ancora prima della finale, dando così la possibilità al giovane Kramer di partire titolare in una sfida così importante. Quando anche il giovane centrocampista del Borussia Moenchengladbach è dovuto uscire per infortunio nel primo tempo, si è sentita ancr di più l'assenza di Khedira, visto che i tedeschi hanno perso quella forza a centrocampo mostrata in particolar modo nella semifinale con il Brasile.

 

4. Javier Mascherano è stato ancora l'uomo più importante dell'Argentina

Ancora una volta Javier Mascherano ha fatto una grande partita, contrastando con successo i centrocampisti tedeschi.

Il centrocampista del Barcellona, visti alcuni tackle fatti nella finale, è stato fortunato a concludere la partita senza essere mandato prima negli spogliatoi dall'arbitro, ma comunque ha mostrato ancora una volta di essere il cuore pulsante dell'Albiceleste.

 

5. La squadra migliore ha vinto il Mondiale

Era il tempo e il momento della Germania, e la coppa è il giusto riconoscimento per quanto fatto dai tedeschi durante tutto il torneo.

Questo è il completamento di un progetto iniziato anni fa e, come tutti sanno, c'è molta soddisfazione quando qualcosa di programmato va poi a buon fine.