Gli undici giocatori che non andranno a Brasile 2014


Zlatan Ibrahimovic è senz'altro il giocatore più famoso fra quelli che non prenderà parte al Mondiale. Possiamo rimproverare la Svezia per questo ma, a parte Ibra, quali sono i migliori giocatori in circolazione che non andranno in Brasile?

Alcuni sono stati lasciati a casa per una scelta dell'allenatore, altri per ragioni diverse, altri ancora per ragioni che non si sono ancora ben capite. Di seguito, cerchiamo di fare chiarezza e stiliamo la nostra squadra degli esclusi eccellenti...

 

Portiere—Marc-Andre ter Stegen (Germania)

Ter Stegen sarà la prima scelta nella porta del Barcellona la prossima stagione, ma il giovane portiere tedesco non è riuscito a farsi chiamare in nazionale da Joachim Loew.

Il selezionatore tedesco ha scelto Manuel Neuer come numero 1 e Ron Robert Zieler e Roman Widenfeller come possibili sostituti, così che ter Stegen potrà già concentrarsi sulla sua nuova avventura spagnola.

 

Difensore fascia destra—Gregory van der Wiel (Olanda)

La scelta di Van Gaal di lasciare a casa Van der Wiel è sembrata la più strana fatta dal tecnico olandese. Il 24enne del PSG ha giocato quest'anno 24 partite in Ligue 1 ed è partito titolare 6 volte in Champions League.

 

Difensore centrale—John Terry (Inghilterra)

Tutti conosciamo la storia di John Terry. Il capitano del Chelsea non ha mai riallacciato i rapporti con la Federazione dopo che questa gli ha tolto per la seconda volta la fascia di capitano della nazionale, in attesa del verdetto sulla sua frase razzista ad Anton Ferdinand.

Per quello che ha dimostato anche quest'anno però, il centrale del Chelsea è ancora uno dei migliori difensori in circolazione in Inghilterra.

 

Difensore centrale—Jose Fonte (Portogallo)

Non è stato facile trovare un partner per Terry in questa formazione degli esclusi, ma il 30enne Fonte ha giocato una grande stagione al centro della difesa del Southampton di Pochettino, ma è ancora in attesa della sua prima chiamata in nazionale.

 

Difensore fascia sinistra—Ashley Cole (Inghilterra)

Al suo posto, Hodgson gli ha preferito il giovane Luke Shaw, ma in Brasile il tecnico inglese potrebbe rimpiangere l'esperienza del giocatore del Chelsea.

Stiamo parlando di uno dei migliori difensori della sua generazione, che potrebbe trovare anche una nuova giovinezza in estate se cambierà squadra e riuscirà a trovare la sistemazione giusta.

 

Centrocampista di destra—Landon Donovan (USA)

Questa è l'esclusione più sorprendente, anche perchè Donovan è uno dei calciatori statunitensi migliori di sempre. La sua integrità fisica e la sua esperienza però, non sono riusciti a convincere del titolo l'allenatore Jurgen Klinsmann.

 

Centrocampista centrale offensivo—Francesco Totti (Italia)

Totti lo metteremmo sempre nella nostra squadra ideale perchè, pur a 37 anni, è ancora un giocatore che può fare la differenza, soprattutto in una competizione breve come può essere un Mondiale.

Non ci piace sentirlo parlare di ritiro, e ci sarebbe piaciuto vederlo per l'ultima volta ad una grande appuntamento internazionale.

 

Centrocampista centrale— Philippe Coutinho (Brasile)

L'ottima stagione di Coutinho con il Liverpool, non è stata sufficiente per convincere Scolari a convocarlo. Il 21enne brasiliano avrà ancora molte possibilità nella sua carriera, ma al Mondiale avrebbe potuto rappresentare una valida alternativa per la squadra verdeoro.

 

Centrocampista di sinistra—Samir Nasri (Francia)

Le ottime prestazioni di Nasri, soprattuto nel finale di stagione, non sono state sufficienti a convincere Didier Deschamps a portarlo in Brasile.

E' stato più che altro il carattere di Nasri a non convincere del tutto Deschamps, che ha deciso così di lasciarlo a casa.

 

Attaccante—Mario Gomez (Germania)

Gomez è stato infortunato quasi tutta la stagione, così Loew ha deciso di non convocarlo per motivi fisici. I suoi 25 gol spalmati in 59 presenze per la sua nazionale, avrebbero però forse suggerito che sarebbe stato meglio portarlo, per essere magari una "riserva di lusso".

 

Attaccante—Carlos Tevez (Argentina)

Tevez ha segnato 19 gol e ha condotto la Juventus al titolo, ma non gioca in nazionale dal 2011, e ovviamente non ci sarà nemmeno quest'anno in Brasile.