I 5 campioni che non hanno mai giocato un Mondiale


Il Mondiale è l'avvenimento calcistico più importante, ma non tutti sono invitati.

Samir Nasri, Carlos Tevez e Gareth Bale non saranno in Brasile quest'estate ad esempio, anche se per motivi diversi.

Questo ci ha fatto sorgere una domanda. Quali sono stati i giocatori più forti in passato che non hanno mai partecipato a un Mondiale? Qui le nostre cinque scelte:

 

5. Eric Cantona (Francia)

Cantona ha avuto sempre un rapporto difficile con il calcio francese e non ha mai apprezzato come è stato trattato in patria. King Eric perse il Mondiale del 1994 dopo che la Francia perse in casa la partita decisiva nelle qualificazioni con la Bulgaria (vedi video sopra). Dopo il colpo di kung fu contro il tifoso del Crystal Palace nel 1995, a Cantona venne tolta la fascia di capitano e da allora non giocò più in nazionale. La Francia poi, senza Cantona, vinse i Mondiali del 1998 sui campi di casa.

 

4. Ryan Giggs (Galles)

Giggs, vestendo la maglia del Manchester United, ha terrorizzato le difese avversarie negli ultimi 20 anni. Ma la sua prestigiosa carriera, non ha mai avuto una consacrazione a livello di nazionale. Dopo essere andato vicino nel 1994, il Galles non è più riuscito nemmeno ad avvicinarsi a una qualificazione mondiale e, come Mark Hughes, Ian Rush, Aaron Ramsey e Gareth Bale, Giggs è un altro di quei grandi giocatori gallesi a non aver mai disputato un Mondiale.

 

3. George Weah (Liberia)

Weah viene ancora oggi ricordato per quell'incredibile gol segnato con la maglia del Milan contro il Verona (video sopra), ma la sua carriera in nazionale non è stata così luccicante come nei club. George ha disputato 60 partite con la nazionale liberiana, ma nessuna di queste è arrivata in una fase finale di un Mondiale.

 

2. George Best (Irlanda del Nord)

Forse il più grande giocatore mai apparso sulle isole britanniche, George Best verrà ricordato come un campione con la maglia del Manchester united, ma non con quella dell'Irlanda del Nord. La qualificazione degli irlandesi per Spagna 82, arrivò troppo tradi per il 5° Beatle, che all'epoca si era messo a giocare per gli Hong Kong Rangers...

 

1. Alfredo di Stefano (Argentina, Colombia e Spagna)

 

 Vincitore di cinque Coppe dei campioni, otto campionati spagnoli e due Palloni d'Oro, la carriera di Di Stefano a livello di club non ha eguali. La leggenda del Real Madrid però, che ha rappresentato la nazionale argentina (il Paese dove è nato), la Colombia (che all'epoca non era riconosciuta dalla Fifa) e la Spagna ( il suo Paese d'adozione), non ha mai giocato la fase finale di un Mondiale. La Spagna non si qualificò nel 1958 e, quando lo fece nel 1962, Di Stefano aveva già lasciato il calcio giocato.