I 5 gol più belli delle partite inaugurali dei Mondiali


Manca ormai solo una settimana a Brasile-Croazia a Sao Paulo, che aprirà i Mondiali 2014.

Quattro anni fa, fu il sudafricano Siphiwe Tshabalala a stupirci con un grandissimo gol nella partita inaugurale, ma quali sono stati i gol più belli nelle partite che hanno aperto i Mondiali? Qui le nostre cinque scelte...

 

5. Papa Bouba Diop – Francia 0 Senegal 1, 2002

Fu un risultato che stupì il mondo, visto che il piccolo Senegal vinse all'esordio contro i campioni d'Europa e del Mondo in carica.

Un mivimento intelligente di El Hadyi Diouf- una cosa che non gli abbiamo visto fare spesso durante la sua carriera ingese- liberò spazio per il cross che venne convertito in rete dal centrocampista Papa Bouba Diop, e diede inizio alla festa degli africani.

 

4. Alessandro Altobelli – Bulgaria 1 Italia 1, 1986

Dopo aver segnato l'ultimo gol dell'Italia nella finale del 1982 contro la Germania Ovest, Alessandro Altobelli realizzò anche il primo degli Azzurri a Messico 86.

Verso la fine del primo tempo, il gol di Altobelli portò in vantaggio l'Italia, ma la partita finì poi 1-1.

 

3. Philipp Lahm – Germania 4 Costa Rica 2, 2006

Iniziare un Mondiale con un gran gol del proprio esterno sinistro di difesa, non è proprio un brutto inizio.

Philipp Lahm segnò il gol d'apertura della Germania nel 2006 con un gran tiro dal limite dell'area, in una partita che vide poi arrivare altri cinque gol.

 

2. Siphiwe Tshabalala – Sud Africa 1 Messico 1, 2010

Questo fu il momento più esaltante per tutto il Sud Africa nell'ultimo Mondiale organizzato in casa. Thsabalala cooncluse una brillante azione di contropiede della propria squadra e segnò un gran gol all'inizio del secondo tempo.

Ricevuto un passaggio da Teko Modise, Tshabalala battè Oscar Perez dando inizio a un torneo che non sarà molto fortunato per la nazione ospitante.

 

1. Torsten Frings – Germania 4 Costa Rica 2, 2006

Il gol di Lahm era arrivato in apertura, ma un altro gol fantastico fu quello di Torsten Frings che, ricevuto un passaggio da Bastian Schweinsteiger, scaricò un tirò all'incrocio da circa 40 metri.

La Germania in quell'edizione raggiunse le semifinali, per poi essere eliminata ai supplementari dall'Italia.