Il posticipo delle 21.00: Napoli-Cagliari


Avrebbe dovuto (o potuto) essere una festa quella di stasera al San Paolo, invece sarà una partita preceduta da forti tensioni e dove si prevedono forti contestazioni, dopo quanto è successo nella finale di sabato all’Olimpico. Il Napoli non organizzerà particolari feste per celebrare la vittoria in Coppa Italia, ma la coppa comunque sarà mostrata sul campo ai tifosi. Quello che preoccupa- e rattrista- è la possibilità che 30.000 tifosi possano presentarsi al San Paolo con una maglietta simile a quella esposta dal capotifoso del Napoli sabato sera all’Olimpico.

Sul campo, questo Napoli-Cagliari ha poco da dire, con entrambe le squadre che hanno già raggiunto i rispettivi obiettivi stagionali. Benitez non rischierà Higuain, che ha giocato in Coppa Italia, ma era uscito molto dolorante alla caviglia due settimane fa nella partita contro l’Inter. Spazio quindi a Zapata in attacco, con Callejon, Pandev e Mertens che agiranno da trequartisti. Turno di riposo anche per Inler, che sarà sostituito da Dzemaili.

 Il Cagliari è imbattuto da tre partite e quest’anno fuori casa ha vinto solo una volta (due settimane fa a Genova coi rossoblù), con otto pareggi e otto sconfitte. Pulga non avrà a disposizione parecchi infortunati- fra cui Pinilla ed Ekdal- e si affiderà in attacco ad Ibarbo, supportato da Sau, Ibraimi ed Eriksson.

Il Napoli è rimasto imbattuto in 25 delle ultime 27 partite giocate in Serie A in casa, e la squadra di Benitez ha fatto registrare un under 2.5 in 10 delle ultime 12 uscite in campionato. Gli Azzurri ci hanno abituato spesso ad alti e bassi in questa stagione e stasera, visto il carattere amichevole della partita, l’X a 4.60 deve essere preso in considerazione. Ci piace anche la realizzazione di entrambe le squadre a 1.72.

Napoli 1.45, pareggio 4.60, Cagliari 7.001.68.