Il preview tattico di Premier League: Chelsea-Hull City



Sarà l'Hull City a far da battesimo al ritorno in Premier League di Jose Mourinho. I Blues vogliono iniziare la stagione con una vittoria ed è nelle loro possibilità visto che affronteranno in casa una neopromossa. Gli ospiti però, vogliono marcare il loro ritorno in Premier, con un risultato soprendente. Per questa partita il Chelsea è favorito a 1.18, mentre una vittoria dell'Hull City, pagherebbe a 17,50. Il pareggio è disponibile a 7.00.

 

Team news

Il Chelsea ha qualche giocatore in dubbio, con David Luiz, Lampard e Mata, che non sono sicuri di partire dall'inizio. Probabilmente, tutti e tre partiranno dalla panchina, così che vedremo parecchie facce nuove nel 4-2-3-1 disegnato da Mourinho.

 

Nell'Hull, Quinn è in dubbio, ma per il resto, Bruce dovrebbe schierare la squadra titolare. L'anno scorso, l'Hull ha utilizzato spesso il 3-5-2, ma nel precampionato Bruce ha adottato spesso il 4-3-3 e questo dovrebbe essere anche lo schema da adottare anche nella partita con il Chelsea. Ovviamente, sarà più un 4-5-1 quando i Tigers non saranno in possesso della palla, per contrastare la grande potenza offensiva degli uomini di Mourinho.

 

Come affronterà l'Hull City i suoi problemi offensivi?

Nonostante l'anno scorso l'Hull sia arrivato secondo nella Championship, la squadra ha mostrato di avere parecchi problemi. Ben 14 squadre in campionato hanno segnato di più degli uomini di Bruce e il capocannoniere dei Tigers è stato il centrocampista Koren, che ha segnato 9 gol in 40 presenze. Sicuramente una buona notizia per Koren, ma l'attaccante dell'Hull è il nigeriano Aluko, e lui l'anno scorso in campionato ha segnato solo 8 reti.

Le difese di Premier League sono ovviamente più solide di quelle della Championship, e l'attacco potrebbe essere un problema molto serio per Bruce. Il 4-3-3 utilizzato finora dall'allenatore dell'Hull, dovrebbe così favorire anche il lavoro degli attaccanti esterni, ed infatti Aluko, Sagbo e Graham, sono stati tutti molto efficaci nel 3-0 rifilato al Betis Siviglia in amichevole.

Le opzioni d'attacco del Chelsea

Nella passata stagione, solo il Manchester United ha segnato più del Chelsea in campionato. I Blues però, hanno beneficiato di un trio di trequartisti come quello composto da Mata, Hazard e Oscar, più la capacità realizzativa di Lampard. Tutti questi giocatori assieme, hanno segnato 50 gol per il Chelsea, il 66% delle reti della squadra. i tre centrocampisti d'attacco poi, hanno anche creato 207 occasioni da rete per i loro compagni.

Come viene evidenziato dal grafico qui sotto, il Chelsea ha creato la maggior parte delle occasioni da rete nella zona di campo dietro all'unico attaccante, sfruttando quindi poco il lavoro sulle fasce:

 


 

Questa è senz'altro una buona notizia per Lukaku che l'anno scorso con il West Bromwich ha segnato 17 gol ( più di Demba Ba, Torres e Sturridge messi assieme). Lukaku l'anno scorso ha realizzato il 21% delle opportunità da rete che gli sono capitate e ha centrato la porta nel 66% dei casi, una percentuale molto alta se consideriamo tutti i cannonieri che l'anno scorso hanno segnato più di 15 reti. Il belga tra l'altro, ha mostrato di essere in una buona forma durante il precampionato, cosa invece che non si può dire di Demba Ba e Torres.

Conclusione

La forza in attacco del Chelsea, sommata all'entusiasmo per il ritorno a Stamford Bridge di Mourinho, fanno si che questo sarà un incontro estremamente difficile per l'Hull City. Se i Blues riusciranno a sbloccare subito il risultato, probabilmente assisteremo ad una partita con molti gol.

Se vuoi scommettere su Chelsea-Hull City, clicca qui