Le 5 migliori triplette nella storia dei Mondiali


Il nostro countdown è arrivato a segnare il -3! Oggi vogliamo celebrare le triplette più famose nella storia dei Mondiali.

Ci sono state ben 48 triplette nelle 19 edizioni finora disputate, e nella sola edizione del 1954, si registrarono ben otto triplette! Qui le cinque scelte dal nostro archivio:

 

Paolo Rossi – Italia 3 Brasile 2, 1982

La difesa dell'Italia contro l'attacco atomico del Brasile, ma fu la tripletta di Paolo Rossi a far fuori i favoriti del torneo.

Il Brasile aveva vinto tutti i quattro incontri precedenti, ma quel giorno al Sarrià di Barcellona, non aveva fatto i conti con l'organizzazione degli Azzurri e con l'istinto da predatore di Rossi, che segnò il suo primo gol dopo cinque minuti su cross di Cabrini. 

Rossi segnerà anche il secondo, prima del 2-2 di Falcao e prima di mettere a segno il terzo, deviando un tiro di Tardelli a 15' dalla fine.

 

Pele – Brasile 5 Francia 2, 1958

Dopo aver segnato il suo primo gol al Mondiale nel quarto di finale vinto per 1-0 con il Galles, il 17enne Pele segnò una tripletta in semifinale contro la Francia a Solna.

Pele continuerà però a stupire al mondiale del 1958, e andrà a segno con una doppietta anche nella finale con la Svezia.

 

Sir Geoff Hurst – Inghilterra 4 Germania Ovest 2, 1966

La tripletta che identifica Geoff Hurst con la Coppa del Mondo del 1966, è anche finora l'unica realizzata in una finale del Mondiale.

Helmut Haller diede il vantaggio alla Germania nella finale di Wembley, e fu proprio Hurst a pareggiare per gli inglesi. A 12 minuti dalla fine, fu Martin Peters a portare avanti i Tre Leoni, ma Wolfgang Weber, diede il pareggio ai tedeschi a un solo minuto dalla fine.

Hurst tornò protagonista nei supplementari, segnango il famoso gol, che probabilmente non ha mai varcato la linea, e poi segnando in contropiede il quarto e definitivo gol che diede il primo titolo mondiale all'Inghilterra.

 

Gerd Muller – Germania Ovest 3 Peru 1, 1970

Non ci sarebbe niente di speciale riguardo alla tripletta rifilata da Gerd Muller al Peru, se non fosse che fu la seconda per l'attaccante tedesco nello spazio di quattro giorni.

Nello stesso stadio di Leon, dove tre giorni prima "Der Bomber" aveva rifilato tre reti alla Bulgaria, ne rifilò altre tre al Peru, portando così il suo score personale a sette reti dopo appena tre partite dei Mondiali di Messico 1970.

Finirà il torneo con dieci reti e ovviamente la conquista della Scarpa d'oro.

 

Gary Lineker – Inghilterra 3 Polonia 0, 1986

In qualche maniera, questa partita di Monterrey, fu quella che consacrò definitivamente Gary Lineker.

L'Inghilterra non aveva segnato nessuno gol nei due match precedenti a Messico 1986, ma ci pensò Lineker a spedirne tre nel promo tempo nella porta della Polonia e qualificare così i Tre Leoni agli ottavi di finale.