Manchester City-Chelsea: la sfida tattica


Stasera è tempo di Monday Night in Premier League, e la partita è di quelle da non perdere assolutamente.

Il Manchester City finora ha vinto tutte le partite in casa in campionato e, dopo aver distrutto all'Etihad squadre come Manchester United (4-1), Tottenham (6-0) e Arsenal (6-3), stasera vorrà fare lo stesso con il Chelsea, che però ha vinto la partita di andata a Stamford Bridge per 2-1 lo scorso ottobre.

Probabili formazioni

 

Il Manchester City sarà senza Aguero, che dovrà star fuori un mese per infortunio. Negredo partirà in attacco al fianco di Dzeko, per il resto sarà la stessa squadra che ha battuto il Tottenham settimana scorsa per 5-1.

 

Il Chelsea risponderà con un 4-5-1, con tre centrocampisti centrali rispetto ai due che solitamente utilizza Mourinho. Questo farà si che Oscar partirà probabilmente dalla panchina, con Matic, Ramires e Lampard schierati in mezzo al campo.


La forza in attacco del City

Le maggiori preoccupazioni per il Cheslea, arriveranno dalla potenza di fuoco che si trova davanti il Manchester City.

Gli Sky Blues hanno segnato 68 reti in 23 partite, con una media di 2.95 reti ad incontro, 11 in più della seconda classificata nella gaduatoria dei gol realizzati in Premier League (Liverpool).

Il City va così facilmente a rete che, tre dei migliori dieci cannonieri della Premier League, sono giocatori della squadra di Pellegrini, con Aguero, Negredo e Yaya Toure che hanno segnato 36 gol in totale.

Pur non avendo Aguero, il Manchester City può presentare un attacco di tutto rispetto. Dzeko e Jovetic (primo gol in Premier League nell'infrasettimanale con gli Spurs) sono andati a segno contro il Tottenahm, mentre anche i movimenti di David Silva e le incursioni di Toure, sono funzionali ai movimenti in attacco dei padroni di casa.

Toure ha segnato contro il Tottenham il 12° gol stagionale, mentre Silva ha inventato per i compagni, fornendo l'assist decisivo per il primo gol di Aguero. Come si può vedere dal grafico sotto, Villa ha avuto una media del 93% nei passaggi completati con successo:

 

Il City solitamente parte con il 4-4-2, ma Silva si sposta spesso verso il centro per aiutare i compagni d'attacco. Finora in stagione ha creato 52 occasioni ida gol per i compagni di squadra.

Il Manchester City in questa stagione non ha segnato in solo due partite, tutte e due però in trasferta (Stoke City e Sunderland).

Il Chelsea punterà sul contropiede


Jose Mourinho sa come coprire la sua squadra e in questa stagione, ha già ottenuto due 0-0 in casa di Manchester United e Arsenal. 

Ramires, Matic e Lampard avranno un ruolo molto importante in mezzo al campo, visto che dovranno recuperare palla e servirla subito sulle fasce per Hazard e Willian per poter ripartire. Entrambi questi ultimi due giocatori, sono molto veloci, e il belga ha completato 81 dribbling vincenti finora in stagione.

La velocità di Hazard e Willian sarà crucilae per il Chelsea. I due giocatori, dovranno cercare di limitare anche le avanzate dei laterali di difesa del City, che solitamente si spingono molto avanti a supporto delle punte. 


Conclusione

Con un attacco del Manchester City che segna a questi ritmi, il Chelsea dovrà giocare coperto e sfruttare ogni ripartenza.

Dopo aver perso punti in casa con il West Ham, gli uomini di Mourinho non possono permettersi una battuta d'arresto stasera, altrimenti vedrebbero il City volare verso il titolo di Premier League.

Se vuoi scommettere sul Monday Night di Premier League, clicca qui