Manchester City-Liverpool. la sfida tattica


Il Liverpool arriva in testa alla classifica a Natale per la prima volta da quando Rafa Benitez ha lasciato il club, ma domani i Reds potrebbero venire sorpassati dal Manchster City,in caso di sconfitta all'Etihad.

Entrambe le squadre hanno vinto lo scorso weekend, con gli uomini di Pellegrini che si sono portati a un solo punto dallo stesso Liverpool e dall'Arsenal. In casa finora il City ha sempre vinto, ma un Liverpool con in attacco Suarez non può essere preso sotto gamba e siamo sicuri che ne vedremo delle belle in questa partita che rappresenta il clou del Boxing Day!

Probabili formazioni
       

Nel City mancherà Aguero e anche Nastasic non sarà della partita. Dzeko continuerà a guidare l'attacco assieme a Negredo, mentre, vista l'assenza di Zabaleta, sarà ancora Clichy ad occupare la fascia destra della difesa.

Il Liverpool sarà senza gli infortunati di lungo corso, Sturridge e Gerrard. Henderson finora ha sostituito bene Gerrard e anche Suarez nno è certi timido davanti, pur non giocando in partnership con Sturridge.

Il dominio casalingo del City

Fino a questo momento, il Manchester City è stato perfetto in casa. Nelle otto partite giocate davanti al proprio pubblico, ha mantenuto la porta inviolata in cinque occasioni, segnando 35 reti, con una media di 4.4 ad incontro.

Nello scorso weekend, pur senza Aguero, i Citizens hanno vinto e segnato quattro gol in casa del Fulham. Di queste quattro realizzazioni, tre sono arrivate dal centrocampo, mentre l'altra rete è stata segnata da un centrale di difesa: Vincent Kompany.

Quand gioca in casa, l'attacco del City è estremamente pericoloso. Parliamo infatti di una squadra che ha segnato 16 gol nelle tre partite giocate all'Etihad contro Manchester United, Arsenal e Tottenham.

La fragilità difensiva del Liverpool

Il Liverpool, pur possedendo un attacco di tutto rispetto, dovrà avere un approccio molto cauto a questa partita. I Reds hanno concesso un gol anche al Cardiff lo scorso weekend e, delle squadre di testa, solo il Manchester City ha subito più delle 19 reti concesse dalla squadra di Rodgers in campionato. Questo però ci fa capire, che questa potrebbe essere una partita con molti gol.

Il Liverpool ha mantenuto la porta inviolata solo due volte nelle ultime 12 uscite in Premier League. Durante questo periodo, i Reds hanno concesso tre gol all'Everton, due all'Arsenal e tre in casa dell'Hull City.

Luis Suarez contro una difesa del City che non è imbattibile

Il Manchester City in questa stagione non è così solido in difesa come lo era stato nelle stagioni precedenti con Mancini in panchina. Il modo nel quale hanno permesso al Fulham di segnare nello scorso weekend, è un esempio di quello che diciamo e anche nei tre gol concessi all'Arsenal, la difesa ha avuto delle colpe specifiche.

Contro il Liverpool- che ha il migliore attacco della Premier proprio dietro al City- gli uomini di Pellegrini dovranno fare molta attenzione, soprattutto con un Suarez così in forma. L'uruguaiano ha segnato 19 gol in 12 partite ed è al momento il migliore di tutta la Premier League.

Suarez tra l'altro non solo segna gol, ma con il suo movimento aiuta tutta la squadra. Nel grafico sotto, vediamo come l'attaccante si è reso pericoloso nell'area del Norwich, in una partita nella quale ha segnato quattro reti:

 

I quattro di difesa del City potrebbero andare in difficoltà con uno come Suarez, soprattutto Demichelis, che non si fa certo apprezzare per la sua mobilità. Un ruolo importante l'avrà anche Coutinho, che dovrà cercare di servire l'uruguaiano con i palloni giusti.

Conclusione

Si affrontano la prima e la seconda in classifica e queste sono anche le due squadre che hanno segnato di più finora in Premier. Logico quindi aspettarsi una partita con tanti gol. Con un attacco come quello del City e dall'altra parte un giocatore come Suarez, ci aspettiamo anche spettacolo e siamo sicuri che non ci annoieremo, come ci è invece successo assistendo all'ultimo Arsenal-Chelsea.

Se vuoi scommettere su Manchester City-Liverpool, clicca qui