Manchester City-Liverpool: la sfida tattica vista da Jonathan Wilson


Le ultime dai campi

Il Liverpool non avrà in attacco per infortunio i due nuovi Markovic e Lallana, e in difesa, l'assenza di Agger, permetterà a Lovren di partire ancora titolare al centro della difesa con Skrtel. Il Manchester City invece, a parte l'assenza di Negredo, non ha altri problemi di infortunati.

La scorsa stagione

Quando il Liverpool giocò all'Etihad nel giorno di Santo Stefano, nessuno vedeva i Reds come dei seri pretandenti al titolo, e il risultato di quella giornata, confermò le previsioni di molti osservatori. Rodgers se la prese con gli arbitri per un'errata chiamata su un fuorigioco di Sterling, e per un rigore non concesso a Suarez, ma il Liverpool tirò in porta solo 12 volte contro i 20 tiri effettuati dal City. Nella partita di ritorno ad Anfield però, la prospettiva era ben diversa. Il Liverpool iniziò benissimo portandosi sul 2-0, subì il ritorno del City, e alla fine vinse grazie a un errore di Kompany nel finale. 

Il centrocampo

La domanda principale in casa City, riguarda la possibilità che Pellegrini possa effettivamente schierare un 4-4-2 con due attaccanti- come successo in Community Shield e  nell'esordio casalingo in Premier League con il Newcastle- oppure se la squadra abbia bisogno di un uomo in più a centrocampo, trasformando così lo schema in un 4-2-3-1 o un 4-3-3. Il 4-2-3-1 è stata l'alternativa preferita nella scorsa stagione, con il City che ha schierato un 4-3-3 solo nella trasferta a Stamford Bridge contro il Chelsea. Quando settimana scorsa i Citizens dovevano proteggere un gol di vantaggio, Fernandinho ha preso il posto di Jovetic, mettendosi così al fianco di Yaya Toure e Fernando nel 4-3-3 di Pellegirni.

Lo scorso anno all'Etihad, il Liverpool giocò con un 4-3-3, con Lucas Leiva, Henderson e Joe Allen, chiamati a contrastare il 4-2-3-1 avversario, con Toure, Fernandinho e David Silva di fronte a loro. I Reds optarono per un rombo, con Gerrard che aveva al fianco Coutinho ed Henderson, e con Sterling pronto a sfurttare gli spazi lasciati liberi dal City. Fu però l'ingresso di Milner al posto di Jesus Navas, e la decisione di Pellegirni di shcierare una squadra più difensiva, a fare in modo che il City potesse tornare in partita.

Quindi, entrambe le squadre hanno molte opzioni a centrocampo. Il Liverpool ha utilizzato un 4-2-3-1 con il Southampton, con Sterling largo a sinistra, ma stasera Rodgers è convinto che il City opterà per un 4-2-3-1 a sua volta, e quindi potrebbe spostare Raheem in una posizione più centrale. Se invece il Manchester City utilizzerà un 4-3-3, con Fernandinho e Toure entrambi in campo, avrà poco senso per i Reds utilizzare Sterling  in una zona del campo così congestionata.

Lucas Leiva

 

I troppi gol concessi dal Liverpool nella scorsa stagione (50), sono costati ai Reds il titolo. La colpa ovviamente non è stata tutta della difesa, ma anche della poco protezione garantita dal centrocampo. in questo senso, la perdita di Suarez potrebbe favorire in qualche modo il Liverpool. Rodgers non si sentirà più obbligato a giocare così spesso con i due attaccanti. Un centrocampista in più potrà garantire maggior equilibrio, e qui entra in gioco Lucas Leiva, che l'anno scorso è partito titolare solo in 20 partite di Premier League ( in queste gare il Liverpool ha subito 26 reti, non un numero eccezionale, ma comunque migliore delle partite nelle quali Leiva non era in campo).

Nasri vs Johnson

Qualsiasi formazione Pellegrini manderà in campo, Nasri partirà sulla destra, e se Johnson partirà a sinistra come successo settmana scorsa, questa sfida potrebbe essere una delle chiavi del match. Johnson non è certo uno dei migliori difensori di fascia, così che il City proprio lì potrebbe trovare gli spazi dove far male. Nasri invece è milgiorato anche da un punto di vista difensivo e, secondo quanto riposta il sito Whoscored.com, nella passata stagione il francese ha riconquistato 1.7 palloni a partita, contro l'1.0 della stagione precedente.

Verdetto

Entrambe le squadre hanno segnato più di 100 reti nella scorsa stagione, ma entrambe durante l'estate hanno cercato di migliorare in- sede di calciomercato-  la fase difensiva e il centrocampo. Non sarà un festival del gol come molti si aspettano, così che noi consigliamo un under 2.5 dato a 2.33.