Manchester United-Chelsea: il preview tattico



Stasera il Chelsea fa visita al Manchester United, e c'è già molta curiosità nel capire come David Moyes affronterà la prima partita di cartello, dopo l'esordio vincente della scorsa settimana sulla panchina dei Red Devils. Questo sarà anche un test molto importante per Mourinho, il primo dopo il ritorno al Chelsea. Il Manchester United viene dato favorito a 2.40, mentre la vittoria del Chelsea pagherebbe a 3.15.


Probabili formazioni

Nonostante quanto fatto nella stagione precedente in prestito, Mourinho non ha ancora dato una possibilità a Lukaku. Stasera, il belga partirà quasi sicuramente dall'inizio, visto che sia Demba Ba che Torres, non hanno impressionato nella prima uscita. David Luiz sarà fuori per infortunio e quindi saranno ancora Cahill e Terry ad essere schierati al centro della difesa.

Vista la bella partita con lo Swansea, è probabile che stasera Moyes confermi la stessa formazione. L'unico dubbio riguarda Roooney. Sarà in campo contro la squadra che l'ha cercato per tutta l'estate?


Il ruolo di Robin van Persie

Robin van Persie ha ricominciato esattamente da dove aveva finito, cioè segnando due gol al suo esordio in questo campionato contro lo Swansea. L'olandese è la punta centrale dello United e solitamente viene sempre supportato da tre giocatori che si posizionano dietro di lui. L'anno scorso, van Persie è stato decisivo nella corsa al titolo, e in questa stagione potrebbe fare altrettanto.

C'è la preoccupazione concreta, che i Red Devils si affidino troppo a van Persie, ma se Welbeck manterrà per tutto l'anno la forma mostrata contro lo Swansea, potrebbe dare un pò di fiato all'olandese. Nella passata stagione è mancato il contributo di gol dai giocatori di fascia, con Ashley Young e Valencia che non sono mai andati a segno, mentre Hernandez si è dimostrato spesso importante e stasera potrebbe essere schierato titolare.

Le preoccupazioni maggiori del Chelsea, sono rivolte proprio ai movimenti di van Persie. Terry sa leggere bene il gioco e le situazioni, ma l'anno scorso Cahill si è fatto trovare fuori posizione sul gol di Hernandez durante la partita di FA Cup fra le due squadre giocata ad Old Trafford e pareggiata per 2-2.

Il mantenimento dell'equilibro del Chelsea fra difesa e attacco

Il Chelsea spesso tende a sbilanciarsi perchè non ha un vero e proprio uomo che possa giocare davanti alla difesa. Lampard e Ramires hanno un ruolo diverso e, come si è visto anche contro l'Hull City, tendono spesso ad andare in avanti a supporto delle punte. Il Chelsea avrebbe bisogno invece di un giocatore che stia basso, preoccupandosi più di difendere che di offendere.

Sarà interessante capire anche quanto spazio darà Mourinho ai suoi tre centrocampisti offensivi di attaccare libramente, senza preoccuparsi di fare altro. Il 4-2-3-1 del Chelsea dello scorso anno, aveva spesso una trazione offensiva, ma in più di un'occasione lasciava scoperte le fasce, dando libero sfogo ai contropiede avversari.

Con Mourinho, ci aspettiamo invece anche un lavoro difensivo da parte dei giocatori di fascia. Hazard dovrà attaccare ma anche stare attento a chi scende a sinistra e dei compiti difensivi verranno dati anche a Mata, anche se lo spagnolo non si trova molto a suo agio quando deve difendere.
Nel grafico sotto, possiamo vedere il lavoro di Hazard contro l'Aston Villa, e possiamo vedere quanto è tornato spessoo a difendere:

Per il Chelsea, in casa del Manchester United, sarà importante fare un corretto lavoro difensivo, e in questo, i giocatori di fascia avranno un ruolo fondamentale.

Conclusione

Sarà una sfida sicuramente interessante ma noi per questo match non vogliamo fare pronostici, ma puntare su un Over 2,5 dato a 1.78.

Se vuoi scommettere su Manchester United-Chelsea, clicca qui