Olanda-Costa Rica: la parola agli esperti!


L'Olanda   vuole arrivare fino in fondo per vendicare la sconfitta in finale di quattro anni fa, ma la Costa Rica  ha finora stupito tutti e non vuole concludere qui il suo sogno. Mohamed Moallim e Eduardo Mendez ci guidano dentro la sfida di stasera alle 22.00 italiane a Salvador de Bahia.

Le ultime dai campi

Mohamed Moallim sull'Olanda: Louis van Gaal dovrà fare a meno di De Jong a centrocampo per il resto dei Mondiali. L'allenatore olandese lo sostituirà o con Daley Blind, che ha preso il posto del milanista quando questi si è infortunato dopo pochi minuti nella partita con il Messico, oppure con Jordy Clasie. Van Gaal dovrà ancora una volta decidere se utilizzare il 5-3-2 o il 4-3-3, dopo che con il primo l'Olanda non è riuscita a far breccia nella difesa messicana, mentre con il secondo schieramento, si sono aperti più spazi e sono arrivati i gol qualificazione.

Eduardo Mendez sulla Costa Rica: Dopo quattro partite, infortuni e squalifiche hanno iniziato a bussare alla porta della Costa Rica. Oscar Duarte oggi sarà squalificato dopo l'espulsione rimediata con la Grecia, mentre il suo naturale sostituto, Roy Miller, si è infortunato alla gambia sinistra, e per lui il Mondiale è già finito. Anche il portiere Navas non si è allenato negli ultimi giorni e desta preoccupazione. Le opzioni non sono molte per Jorge Luis Pinto, e oggi ci sarà solo Acosta come nuovo innesto rispetto alla formazione che ha batuto la Grecia. Pinto schiererà il suo 5-4-1 con questi uomini:: Navas - Diaz, Umaña, Gonzalez, Acosta, Gamboa; Bolaños, Tejeda, Borges, Ruiz; Campbell.

Stato di forma

Mohamed Moallim: Van Gaal anche contro il Messico negli ottavi, ha adottato l'ormai collaudato schema fatto di ripartenze. Dopo le critiche subite, e visto che le cose con i messicani non stavano funzionando, van Gaal ha mostrato tutta la sua duttilità tattica, passando a un 4-3-3 che ha dato più controllo all'Olanda.

Eduardo Mendez: I primi 45 minuti contro la Grecia sono stati inguardabili, ma poi, alla fine del primo tempo, Pinto ha adottato gli accorgimenti giusti per la squadra. L'obiettivo era quello di partire subito fortissimo nella ripresa per ottenere un immediato vantaggio, ma l'arbitro non ha concesso un chiaro rigore alla Costa Rica per un fallo di mano in area, e poi l'espulsione di Duarte, ha complicato un pò i piani. Nonostante l'uomo in meno, la Grecia ha fatto fatica a penetrare nella difesa costaricense, e alla fine i rigori hanno dato ragione alla squadra di Pinto, che ha scritto una pagina di storia nel calcio della Costa Rica.

Cos'hanno detto gli allenatori

Louis van Gaal (Olanda): "La Costa Rica è un avversario molto difficile, ma dovremo approfittare del fatto che loro non hanno mai giocato un quarto di finale di un Mondiale".

Jorge Luis Pinto (Costa Rica): “Sappiamo di dover giocare contro Sneijder, Van Persie, e Robben, alcuni fra i milgiori giocatori al mondo. Loro sono una squadra molto forte, ma noi li affronteremo senza paura, convinti di poter vincere".

Gli uomini chiave

Mohamed Moallim: Se Van Gaal deciderà di partire con il 4-3-3 (e non sarebbe una sorpresa), l'interesse maggiore sarà sul centrale di centrocampo, quello che dovrà giocare davanti alla difesa. Sia Blind che Clasie possono ricoprire quel ruolo, perchè entrambi lo fanno nei loro club (Ajax e Feyenoord), anche se in maniera diversa. Blind tende spesso ad abbassarsi fra i centrali di difesa, mentre Clasie gioca un pò più alla Xabi Alonso.

Eduardo Mendez: La leadership in campo è rappresentata dal capitano Bryan Ruiz. Il suo ruolo a supporto di Campbell in attacco, sarà vitale per il gioco della Costa Rica. Los Ticos non avranno chance oggi se il loro capitano e attaccante non entrerà in partita. 

Consiglio di scommessa

Mohamed Moallim: Punto su una vittoria dell'Olanda in una partita da over 2.5 dato a 2.18.

Eduardo Mendez: Finora ho sempre fatto pronostici considerando più la mente del cuore, e non voglio cambiare nemmeno oggi. Vincerà l'Olanda ma entrambe le squadre andranno a rete ad una quota di 2.25