Premier League, Manchester United-Liverpool: la sfida tattica


Il Liverpool, grazie a quattro vittorie consecutive, è tornato in corsa per il titolo di Premier League, e al momento si trova al secondo posto in classifica, davanti all'Arsenal per differenza reti.

Il Manhcester United è invece ancora lontano dal quarto posto, ma i Red Devils non vogliono certo stendere un tappeto rosso ad Old Trafford ai loro più acerrimi rivali. Lo United fra qualche giorno proverà la rimonta contro l'Olympiacos, ma David Moyes vuole ottenere un risultato importante anche da questa partita.

Probabili formazioni

Moyes molto probabilmente schiererà la stessa formazione che settimana scorsa ha vinto per 3-0 in casa del West Bromwich Albion. Quella vittoria è stata una dei migliori risultati ottenuti dallo Unted quest'anno, pur se Robn van Persie non è apparso sul tabellino dei marcatori.

Per la partita di Manchester, Rodgers tornerà al 4-3-3- dopo aver giocato con il rombo a centrocampo nella partita con il Southampton- un modulo che quest'anno ha dato parecchie soddisfazioni ai Reds.

I Red Devils riusciranno a sfruttare meglio le qualità di van Persie?

Il Manchester Unitd quest'anno ha dimostrato di avere problemi sia in fase difensiva che offensiva.

Sicuramente il gioco d'attacco di Moyes è stato molto criticato. Lo United ha puntato quest'anno troppo sui cross dalla fasce, e per questo motivo non è riuscito ad ottenere il meglio da van Persie, che è di sicuro il giocatore più importante dei Red Devils.

Undici gol in diciassette partite non è un bottino scarso per van Persie, ma sicuramente l'olandese poteva far meglio e al momento non appare particolarmente felice del gioco espresso dalla squadra. La sua partnership con Rooney in attacco, è apparsa spesso problematica, e i due si sono trovati in molti casi a calcare la stessa zona del campo. Contro il West Bromwich, l'attaccante olandese non ha tirato in porta una volta, e questo dice già tutto.

L'importanza dell'uso delle fasce, può essere notata dal grafico sotto. Solo il 24% degli attacchi del Manchester United arriva dal centro, la percentuale più bassa di tutta la Premier League. Come possiamo vedere poi, i Red Devils tendono a preferire la fascia destra:

 

Questo sfruttamento delle fasce, ha fatto però dello United anche la squadra che effettua più cross ad incontro (28). Nè Rooney nè van Persie però, sono due giocatori particolamente abili nel gioco aereo. Di sicuro sono giocatori molto tecnici, che preferiscono il gioco palla a terra, e preferirebbero essere serviti da un classico n°10.

Se Moyes vorrà mettere in difficoltà il Liverpool, dovrà provare ad attaccare di più al centro, cercando di sorprendere una difesa del Liverpool, che soprattutto in mezzo, ha sofferto spesso quest'anno.

Riuscirà lo United a fermare l'attacco atomico del Liverpool?

Il Liverpool finora ha segnato 73 gol, nessuno a fatto meglio in Premier League.

Le reti sono arrivate da varie situazioni di gioco e per lo United- che ha subito 31 gol, quindi non sono certo la peggior difesa del campionato- non sarà facile contrastare la froza offensiva dei Reds.

Moyes schiererà la stessa linea a quattro che ha messo in campo contro il West Bromwich, ma domani gli avversari saranno ben diversi. Daniel Sturridge e Luis Suarez hanno segnato 42 gol assieme finora, mentre Rooney e van Persie ne hanno messi assieme 22 in due, praticamente la metà che ha infilato la famosa coppia SAS del Liverpool.

Conclusione

Il Liverpool vuole vincere questa partita per rimanere in corsa per il titolo di Premier, ma lo United a sua volta vuole i tre punti, per avere ancora speranze di lottare per il quarto posto.

Sarà una partita nella quale gli attacchi potranno fare la differenza, ma di sicuro, ci aspettiamo di assistere davvero a una bella partita.

Il nostro consiglio: over 3.5 dato a 2.85

Se vuoi scommettere su Manchester United-Liverpool, clicca qui