Qualificazioni Mondiali 2014: Ibra, Cavani, Ribèry e Cristiano Ronaldo. E ora chi rischia di più?:


Zlatan Ibrahimovic

Ieri non ha segnato nella partita persa dalla Svezia in casa con la Germania (3-5), ma semplicemente perchè non ha giocato. E' stato comunque Zlatan Ibrahimovic a dare il secondo posto alla Svezia, con il suo gol decisivo a quattro minuti dalla fine, nella partita di venerdì scorso contro l'Austria (2-1).

Ibrahimovic potrebbe essere al suo ultimo Mondiale (anzi, sicuramente lo sarà in caso di qualificazione svedese), e l'attaccante del PSG vorrà fare di tutto per poter chiudere in bellezza anche la sua carriera in nazionale.

 Franck Ribèry

Può il giocatore votato dall'UEFA come Best Player e più papabile candidato al Pallone d'Oro, non partecipare al Mondiale? Si, è una possibilità, visto che la Francia dovrà affrontare gli spareggi di novembre (sorteggio venerdì).

Ieri sera Ribèry è andato in gol anche contro la Finlandia (3-0 per i galletti), ma la vittoria non è bastata agli uomini di Deschamps per assicurarsi il primo posto nel girone, visto che la Spagna ha liquidato la Georgia per 2-0, ed è volata direttamente in Brasile.

Cristiano Ronaldo

Cristiano Ronaldo aveva detto prima delle ultime due partite di qualificazione:" sono fiducioso per la qualificazione diretta. Credo che la Russia cadrà in uno di questi due ultimi impegni". 

Pronostico sbagliato, Cristiano! O quantmeno, a cadere per primo è stato il suo Portogallo, che venerdì scorso si è fatto raggiungere in casa da Israele (1-1), e a nulla è servita la vittoria di ieri sera sul Lussemburgo (3-0).

Gli uomini di Capello invece hanno vinto nel Granducato (4-0), e ieri si sono fatti raggiungere solo nel finale dall'Azerbaigian, ottenendo però quel punto necessario per la qualificazione.

Già per andare a Sud Africa 2010 e a Polonia-Ucraina 2012, i portoghesi hanno avuto bisogno degli spareggi. In entrambi i casi, Cristiano Ronaldo e co. sono riusciti ad ottenere l'obiettivo, eliminando sempre la Bosnia. Questa volta però, i bosniaci sono già in Brasile, e quindi il Portogallo dovrà andare alla ricerca di un'altra vittima...

Edinson Cavani

Il gol di Cavani nella notte contro l'Argentina (vittoria dell'Uruguay nel derby per 3-2), ha contribuito ad escludere l'Italia dalle teste di serie del sorteggio del prossimo dicembre. Non è bastato però a qualificare direttamente l'Uruguay al Mondiale, così che la Celeste dovrà spareggiare con la Giordania il prossimo novembre.

L'impegno sulla carta non è proibitivo e, in caso di passaggio del turno, l'Uruguay sarebbe direttamente testa di serie a Brasile 2014.