Qualificazioni mondiali: Danimarca-Italia vista da...Copenaghen


L'Italia di Prandelli è già qualificata ai Mondiali del Brasile, ma domani sera affronterà una nazionale che invece sta ancora lottando per raggiungere il secondo posto nel girone, che varrebbe gli spareggi di novembre.

Abbiamo chiesto al collega danese Emil Birkeland Klintorp come gli appassionati danesi stanno vivendo questa vigilia e come in Danimarca è visto il calcio italiano:

Unibet Italia: Emil, come state vivendo l'attesa per questa partita in Danimarca? Pensi che in caso di vittoria la squadra di Morten Olsen avrà ancora possibilità di arrivare seconda nel girone?

Emil: Penso che molti tifosi qui pensino che in caso di vittoria con l'Italia riusciremmo ad arrivare secondi e raggiungere così gli spareggi. Potrebbe bastere anche un pareggio, ma poi dipenderemmo dai risultati della Bulgaria, che è rimasta la nostra avversaria nel girone. Quindi siamo con le spalle al muro, dobbiamo battere gli Azzurri e poi vincere martedì con Malta, che sulla carta sembra una partita scontata. Ovvio che la Bulgaria essendo avanti un punto, ha il destino nelle sue mani.

U: Come vedete il calcio italiano da Copenaghen e dintorni?

E: C'è molto rispetto per gli Azzurri, ma c'è anche scetticismo riguardo al calcio italiano, soprattutto a livello di club. Si ha la sensazione che le squadre italiane non siano più in grado di fare molta strada in Europa. Da quest'anno è possibile vedere ancora il calcio italiano sulla tv danese, ma è un qualcosa che interessa ormai a "pochi intimi". Tutti qui parlano solo di Premier League e Liga, e negli ultimi due anni anche Bundesliga e Ligue hanno superato la Serie A negli interessi degli appassionati danesi.

U: Ci può suggerire qualche giocatore interessante da seguire nella nazionale danese?

E: Un giocatore che già conoscete ma su cui c'è sempre molto interesse è Christian Eriksen, che è appena stato votato giocatore del mese con il Tottenham, la sua nuova squadra. Un giocatore che conoscete meno è senza dubbio Martin Braithwaite, che ha 22 anni e sta facendo molto bene in Francia con il St Etienne.

U:Quali pensi siano le prospettive degli Azzurri in Brasile?

E: L'Italia di solito fa sempre molto bene nelle fasi finali delle competizioni, a differenza di altre grandi nazioni come I'Inghilterra e in parte anche la Francia. Penso che Brasile e Spagna siano le favorite, ma tatticamente l'Italia è più forte del Brasile e la squadra di Prandelli nella giornata giusta può battere anche le Furie Rosse.

U: Nel caso Prandelli decidesse di schierare Balotelli, come verrà accolto dal pubblico del Parken?

E: Balotelli è un giocatore che fa sempre discutere, quindi avrebbe senz'altro un'accoglienza particolare. Parte del pubblico lo fischierebbe ma di sicuro a Copenaghen non sentireste nessun coro razzista contro di lui. Poi c'è molto rispetto per il giocatore. Come ha detto il portiere della nazionale Stephan Andersen :" se Balotelli ne ha voglia, in ogni partita potrebbe segnare sempre almeno cinque gol..."

Se vuoi scommettere su Danimarca-Italia, clicca qui