Quando Italia-Spagna ha fatto la storia del calcio


 Spagna e Italia si affrontano stasera per la 28° volta nella loro storia, considerando Campionati Mondiali, Europei ed amichevoli. Il bilancio è finora in perfetta parità, con 8 vittorie per parte e 11 pareggi. Quella di stasera sarà la prima sfida in Confederations Cup.

La prima sfida veramente importante fu ai Mondiali del 1934, quando le due nazionali pareggiarono a Firenze per 1-1 la partita valevole per i quarti di finale. Si andò alla ripetizione, e fra i pali della Spagna non fu schierato Ricardo Zamora, il più forte portiere al mondo in quel periodo e l'assenza scatenò molte voci (pare ci furono pressioni del regime fascista italiano, visto che il Mondiale si giocava nel Belpaese). Gli italiani si assicurarono la ripetizione grazie a un gol di Meazza e si avviarono così a vincere il loro primo titolo mondiale.

Vediamo qui altre partite, nelle quali la sfida fra Italia e Spagna è valsa davvero tanto:

 

 Europei 1988, girone eliminatorio:Italia-Spagna 1-0

 Agli Europei di Germania 88, l'Italia esordì con un pareggio contro i padroni di casa, ma già nella seconda partita, arrivò uno "spareggio" decisivo contro gli spagnoli. Fu una partita molto combattuta e risolta da un gol di Vialli al 73° su assist di Ancelotti. Gli Azzurri poi batteranno la Danimarca e si fermeranno solo in semifinale di fronte alla fortissima Unione Sovietica di Lobanovskyi.

 Mondiali 1994, quarti di finale:Italia-Spagna 2-1

 L'Italia di Sacchi, partì davvero male ad Usa 94 (sconfitta con l'Irlanda, vittoria sofferta con la Norvegia e pareggio con il Messico) ma poi riuscì piano piano a riprendersi. Le partite furono sempre molto combattute e tirate e, dopo la vittoria ai supplementari contro la Nigeria, arrivò il quarto con gli spagnoli. L'Italia si portò in vantaggio con un tiro dalla distanza di Dino Baggio, ma nella ripresa fu Caminero a pareggiare per la Roja. A pochi minuti dalla fine, il subentrato Julio Salinas sbagliò clamorosamente davanti a Pagliuca e sul ribaltamento di fronte, fu Roberto Baggio a dare la vittoria e la qualificazione agli Azzurri.

 Europei 2008, quarti di finale:Spagna-Italia 0-0 (4-2 ai calci di rigore)

 Fu la prima vera apparizione sulla scena europea e mondiale, del calcio del "tiki-taka". L'Italia campione del mondo- ora con Donadoni allenatore- si ritrovò nei quarti la Spagna di Aragones. La partita è combattuta ed equilibrata ma, nonostante qualche occasione clamorosa da entrambe le parti, si resta sollo 0-0 e si va ai rigori. Per l'Italia sbaglieranno De Rossi e Di Natale, per la Spagna solo Guiza, così che sarà Fabregas a segnare il penalty decisivo e a portare la Roja in semifinale.

 Europeo 2012, finale: Spagna-Italia 4-0

Le due squadre si erano già afforntate nella prima partita del girone, e fu un pareggio per 1-1. In finale però, non ci fu storia e un'Italia stanca e sfiduciata venne travolta dalle Furie Rosse. Il primo tempo si concluse già sul 2-0 per gli spagnoli, grazie ai gol di David Silva e Jordi Alba e poi nella ripresa la Spagna dilagò grazie ai subentrati Torres e Mata. Per la Spagna era il secondo Europeo consecutivo, inframmezzato dal titolo mondiale del 2010.

 

Se vuoi leggere il preview di Spagna-Italia di stasera, clicca qui