Serie A, 17° giornata: le partite del pomeriggio


Ore 12.30

Bologna 2.10, pareggio 3.30, Genoa 3.85

Sarà l’ultima partita di Pioli sulla panchina del Bologna? I giocatori hanno rifiutato di andare in ritiro anticipato e l’allenatore non sembra più godere della fiducia dello “zoccolo duro” della squadra. Pare che dietro l’angolo sia pronto Roberto Baggio per la sua prima panchina da allenatore, ma oggi c’è da battere il Genoa per risalire la classifica. Si parte ancora con Diamanti trequartista, con Moscardelli e Cristaldo davanti. Nelle ultime sei partite, il Genoa ha perso solo la partita contestata di Cagliari, per il resto, due vittorie e tre pareggi. Gasperini punta sul trio d’attacco formato da Konate, Gilardino e Antonelli. Puntiamo sul pareggio dato a 3.30.

Ore 15.00

Atalanta 8.50, pareggio 4.70, Juventus 1.42

Chi riuscirà a perforare Buffon? Sembra questa ormai la scommessa più interessante ogni volta che gioca la Juve. I bianconeri non subiscono gol da otto partite (dove hanno ottenuto altrettante vittorie) e il portiere della nazionale, ora a 730 minuti di imbattibilità, è a caccia del record di Sebastiano Rossi, arrivato a 929 nel 1993/94 con il Milan. Oggi ci proverà Denis, ma non sarà facile per un’Atalanta che non vince da quattro partite. Puntiamo su una vittoria degli ospiti senza subire reti a 1.98.

Roma 1.24, pareggio 6.20, Catania 14.50

La Roma affronta in casa il Catania ultimo in classifica, e Garcia non potrà disporre degli squalificati De Rossi e Strootman, ma vorrebbe tener fuori anche i diffidati Pjanic, Maicon e Florenzi in vista della partita allo Juventus Stadium alla ripresa del campionato. I giallorossi sono ancora imbattuti in campionato e in casa hanno vinto sei volte con due pareggi. Nel Catania non ci sarà Spolli squalificato e in trasferta i siciliani hanno finora perso tutte le otto partite disputate. Come sopra, puntiamo su una vittoria della Roma senza subire reti, data a 1.80.

Sampdoria 2.65, pareggio 3.10, Parma 2.95

I blucerchiati da quando è arrivato Mihajlovic in panchina, non hanno più perso e arrivano a questa partita dopo due vittorie consecutive (Catania e Chievo). Oggi non ci sarà Gabbiadini per squalifica, e Pozzi sarà schierato come unica punta. Il Parma arriva da tre pareggi consecutivi, e oggi Donadoni non potrà disporre di Cassano squalificato. In attacco spazio a Palladini, con Biabiany e Sansone ai fianchi. La quota vittoria dei padroni di casa è piuttosto alta considerando la forma della squadra, così che diciamo 1.

Sassuolo 4.25, pareggio 3.40, Fiorentina 1.92

Di Francesco e Montella si sono detti grandi amici, ma entrambi oggi hanno bisogno di punti per concludere bene l’anno solare. I padroni di casa non avranno il loro capitano Magnanelli per squalifica, mentre la Fiorentina ha Cuadrado squalificato. I viola in trasferta hanno già vinto in quattro occasioni, e a una quota di 1.92, vogliamo puntare sul loro quinto successo lontano dal Franchi.

Torino 1.85, pareggio 3.40, Chievo 4.85

Il Torino di Ventura pare aver finalmente ingranato. La squadra non perde da quattro partite e arriva dal successo per 2-0 in casa dell’Udinese. Oltre ad Immmobile, domenica scorsa è andato a segno anche Farnerud, che però oggi sarà squalificato. Il Chievo, dopo cinque partite senza sconfitte, lo scorso weekend ha perso in casa con la Sampdoria, per quella che è stata la prima sconfitta per Corini dopo il suo ritorno in panchina. Non ci sarà Cesar per squalifica, mentre sarà ancora Thereau a guidare l’attacco clivense. Si affrontano due squadre in forma e noi puntiamo sul pareggio.

Verona 2.95, pareggio 3.35, Lazio 2.50

Il Verona, dopo il pareggio di Catania, vuole riprendere la sua incredibile serie di vittorie casalinghe. Finora la squadra di Mandorlini al Bentegodi ne ha vinte sette su otto, perdendo solo il derby con il Chievo. La Lazio, dopo sei partite senza vincere, ha ritrovato il successo in casa con il Livorno, ma oggi per gli uomini di Petkovic non sarà facile uscire da questo campo con dei punti. Diciamo quindi 1.

Se vuoi scommettere sulla Serie A, clicca qui