Speciale Mondiali 2014: 10 cose che potresti non sapere su Francia 1938


10) L'edizione del 1938, vedrà la prima, e finora unica, partecipazione di Cuba ad un Mondiale. la nazionale caraibica pareggiò per 3-3 nella prima partita contro la Romania e poi vinse il replay per 2-1. Al secondo turno però, i cubani vennero distrutti per 8-0 dalla Svezia.

9) Il 1938, vedrà anche l'unica partecipazione nella storia delle indie Orientali Olandesi (oggi Indonesia), che usciranno al primo turno perdendo per 6-0 con l'Ungheria.

8) Al primo turno, l'Italia di Pozzo campione in carica, affrontò a Marsiglia la Norvegia. Il pubblico fu completamente ostile agli italiani, sia perchè i francesi erano contro il regime fascista imposto da Mussolini, sia perchè a Marsiglia c'erano tantissimi espatriati e dissidenti italiani, cacciati o comunque allontanati dal fascismo.

7) In quella partita contro la Norvegia, l'Italia rischiò seriamente di dare già l'addio al torneo. In vantaggio con Ferrari II, i norvegesi giocarono meglio per il resto della partita e colpirono i legni della porta di Olivieri per ben tre volte. Prima della fine della partita, fu Brustad- a cui poi venne annullato anche un gol- a dare il pareggio ai norvegesi e portare le due squadre ai supplementari. Ci pensò poi Piola a dare la vittoria alla squadra di Pozzo.

6) Al secondo turno contro la Francia allo stadio de Colombes di Parigi, l'Italia scese in campo cun una divisa interamente nera, in onore al regime fascista.

5) Brasile-Polonia fu una delle partite più entusiasmanti del primo turno. Le due squadre arrivarono al 90° sul 4-4, con quattro reti di Leonidas per i brasiliani e quattro di Willimomowski per i polacchi. Ai supplementari vinsero poi i sudamericani per 6-5.

4) L'Italia giocò la semifinale con il Brasile a Marsiglia. I brasiliani erano così sicuri di vincere che lasciarono fuori Leonidas e prenotarono già l'areo per Parigi per la finale. L'italia però vinse per 2-1 e si qualificò per l'ultimo atto della manifestazione. I brasiliani rifiutarono però di cedere il volo precedentemente prenotato agli Azzurri.

3) Nella semifinale con il Brasile, Giuseppe Meazza andò sul dischetto per tirare il rigore ma, prima di prendere la rincorsa, si accorse che si era rotto il laccio che teneva i pantaloncini. Il "Balilla" tirò così il rigore tenendosi su i pantaloncini con una mano ma riuscì comunque a battere il portiere avversario.

2) L'italia vinse la finale contro l'Ungheria per 4-2, grazie alle doppiette di Colaussi e Piola, e si aggiudicò così il torneo per la seconda volta consecutiva, dopo la vittoria nell'edizione casalinga del 1934.

1) L'Europa nel 1938 si stava preparando alla guerra. L'Austria, dopo l'Anschluss dei tedeschi, non esisteva più, e alcuni giocatori austriaci- ma non la stella Matthias Sindelar che rifiutò di giocare per i nazisti- parteciparono al Mondiale francese con i colori della Germania. Per motivi bellici, non si disputeranno le edizioni del 1942 e 1946 e la Coppa del Mondo tornerà solo nel 1950 in Brasile.