Speciale Mondiali 2014: 6 attaccanti da considerare per la Scarpa d'Oro in Brasile


Il 12 giugno il Brasile scenderà in campo contro la Croazia per inaugurare il Mondiale che tutti stiamo aspettando, ma chi sarà il giocatore che si metterà più in luce in Sudamerica?

 

Qui sotto sei nomi da prendere in considerazione per il titolo di capocannoniere:

 

Lionel Messi (Argentina)

Il favorito da tutti, ed è facile capire perchè l'argentino del Barcellona sia la prima scelta per il titolo di capocannoniere.

Un gruppo piuttosto facile, aiuterà Lionel Messi a tentare di vincere la Scarpa d'Oro al Mondiale segnando gol fin da subito, non dimenticando che gli argentini sono anche fra i principali favoriti per la vittoria finale.

 

 Fred (Brasile)

 

Nonostante una carriera con i club non entusiasmante, il 30enne Fred si è ormai imposto come il centravanti titolare per il Brasile in questo Mondiale.

La creatività arriverà da Neymar, ma a Fred si chiederanno i gol, come ha fatto nell'ultima finale della Confederations Cup, quando andò a rete due volte contro la Spagna. In quel torneo tra l'altro, Fred segnò cinque gol e si laureò capocannoiere assieme a Fernando Torres (lo spagnolo però ha segnato quattro gol contro Tahiti).

L'attacante brasiliano non sarà bello da vedersi in campo, ma sa come trovare la via della rete.

 

Karim Benzema (Francia)

 

Dopo essere arrivata in Brasile tramite i playoff, la Francia avrà ora un girone piuttosto facile.

Le partite contro Svizzera, Ecuador e Honduras, potrebbero fare al caso di Benzema per portarsi avanti nella classifica cannonieri. L'attaccante del Real Madrid- fresco campione d'Europa- ha dimostrato in questa stagione di essere un perfetto finalizzatore con giocatori come Cristiano Ronaldo e Bale alle sue spalle.

La Francia difficilmente lotterà per la vittoria finale, ma il suo attaccante può puntare alla Scarpa d'Oro.

 

Daniel Sturridge (Inghilterra)

 

Le aspettative sull'Inghilterra non sono molto alte, ma l'attaccante dei Tre Leoni arriva in Brasile dopo aver disputato una fantastica annata con il Liverpool.

Daniel Sturridge ha segnato 27 reti nelle ultime 37 partite, considerando club e nazionale e, seppur non potrà giocare in coppia con il suo compagno di club Luis Suarez- che anzi sarà suo avversario nel girone- sicuramente potrà aiutare l'Inghilterra a raggiungere almeno i quarti di finale.

 

Edin Dzeko (Bosnia Erzegovina)

 

Il bosniaco è abiutato a segnare gol importanti per il suo club, e fra poco guiderà la sua nazionale alla prima partecipazione a un Mondiale, e vorrà far di tutto per ben figurare.

Nonostante l'esordio con l'Argentina non sarà facile, Dzeko avrà poi a disposizione le partite contro Nigeria e Iran per incrementare fin da subito il suo bottino di gol. 

Se l'attacante del Manchester City riuscirà a guidare la sua nazionale almeno agli ottavi, Dzeko potrà poi lottare per conquistare la Scarpa d'Oro.

 

Alexis Sanchez (Cile)

 

Nonostante siano in un gruppo con Spagna e Olanda, i cileni sono da tenere d'occhio in questo Mondiale, e un giocatore in particolare dal quale ci aspettiamo molto, sarà Alexis Sanchez.

Molti si aspettano che l'ex Udinese possa trasferirsi questa estate, e delle prestazioni di livello al Mondiale, incrementeranno ancor più il suo valore. Il Cile vuole battere l'Australia all'esordio, per poi giocarsela con l'Olanda, in un girone che dovrebbe essere dominato dalla Spagna.

Se Sanchez sarà in forma, il secondo posto per il Cile non sarà certo una chimera.