State tutti calmi, si tratta soltanto di amichevoli...


Non penso di essere l'unica persona a non essere sorpresa che Moyes, Pellegrini e Roberto Martinez abbiano tutti perso all'esordio con i loro nuovi club. A mio avviso, la stagione non inizia prima di agosto.

Non fraintendetemi, il calcio mi manca. Mi manca così tanto che questa settimana mi sono inventato una nuova versione di Football Manager per creare un prototipo della nazionale scozzese, considerando anche le selezioni giovanili. Poi, ho realizzato quello che stavo facendo e mi sono messo a piangere. Si lo ammetto, sono annoiato, ma non così annoiato da iniziare a prendere sul serio i risultati delle amichevoli estive.

Per tutti i soldi che possano portare, per tutti gli sponsor che ne sono coinvolti, per tutti i tifosi nuovi che si possono acquisire su nuovi mercati, queste partite non significano assolutamente NIENTE.

Ok, possono servire per cementare il gruppo o per dare spazio a qualche giovane di prospettiva ma, visto che c'è sempre il giocatore che deve ancora tornare perchè ha passato tempo con la nazionale, quello che deve ancora recuperare dall'infortunio della stagione passata e quello che non è ancora sceso in campo perchè non sa ancora se rimarrà nella stessa squadra o andrà altrove, queste non sono vere partite ma solo altri modi per allenarsi.

Sono ottime invece per i giornalisti, che hanno la possibilità di viaggiare con la squadra, fare nuovi contatti all'interno del club, fare le stesse domande a Wayne Rooney e prendere da bere e mangiare solitamente alle spese di qualcun altro, ma per tutti gli altri, queste amichevoli non hanno significato.

Anzi, a volte possono essere fuorvianti. Nell'estate del 2009, il Newcastle perse per 6-1 con il Leyton Orient e poi giocò una stagione fantastica in Championship ottenendo l'immediato ritorno in Premier League. Qualcuno dirà che quella partita è servita ai giocatori per guardarsi negli occhi- e magari litigare- nello spogliatoio dopo aver subito quella scoppola, ma la verità è che il Newcastle aveva una squadra di talento, ben allenata da Chris Hughton e che ha lottato per 46 partite per tornare immediatamente in Premier.

Settimana scorsa Moyes ha schierato una squadra affetta ancora dal jet-leg, poco allenata, con dei giocatori che non avrebbe schierato in campionato e ha perso con l'All Star del campionato thailandese. Al City è successa più o meno la stessa cosa, con Pellegrini che deve ancora capire il ruolo di Scott Sinclair (un pò come tutti noi), mentre Martinez è ancora alla slide n° 3, della sua presentazione di 24 pagine in Powerpoint per far capire alla squadra quanto può essere vantaggioso giocare con una difesa a tre.

Queste partite non significano niente, e quindi invito tutti i tifosi alla calma, a non dare giudizi troppo affrettati. Se proprio poi non avete niente da fare, piuttosto mi potreste suggerire qualche buon difensore scozzese che abbia meno di 19 anni?