Succedeva oggi: Il Dundee Harp ne segna 35 ma l'Arbroath ne mette in rete 36...


Quando la tua squadra vince per 35-0, è difficile pensare che qualche altra compagine possa superare un risultato del genere, ma nel 1885 non era così.

Coppa di Scozia, stagione 1885/86, siamo agli albori del calcio, ma in Gran Bretagna si gioca già da almeno 15 anni. Il Dundee Harp affronta l’Aberdeen Rovers e vince per 35-0. E’ il 12 settembre 1885 e Tom O’Kane non vede l’ora di tornare ad Arbroath, dove risiede e dove ha giocato fino all’anno prima, per andare al pub a vantarsene con gli amici.

Arrivato li però, non ha tempo di alzare la prima pinta che gli arriva una notizia raggelante. La sua ex squadra, sempre nel primo turno di Coppa di Scozia, ha battuto il Bon Accord- una squadra di cricket- proprio con un punteggio da partita di cricket: 36-0. E lo stesso giorno!

A Dundee la notizia arriva solo la mattina dopo, quando O’Kane ritorna dalla sua nuova squadra per dare la cattiva notizia ai compagni. Nessun record, ad Arbroath hanno fatto meglio. A dir la verità, nella partita del Dundee Harp i gol sarebbero stati 37, ma in assenza di reti alle porte per l’arbitro è difficile capire esattamente quanti palloni sono finiti alle spalle del portiere del’Aberdeen Rovers e poi quelli sono ancora tempi di fair-play, così che a Dundee si accetta il fatto che ad Arbroath siano stati più bravi.

Nei turni successivi, l’Arbroath batte il Forfar per 9-1, il Dundee East End per 7-1, per poi perdere al quarto turno con l’Hibernian per 5-3.

Quell’edizione di Coppa di Scozia la vince il Queen’s Park di Glasgow, ma secondo voi quella stagione per cosa sarà ricordata?

Se vuoi scommettere sul campionato scozzese, clicca qui