Svizzera-Ecuador: la parola ai due esperti!


Il nostro esperto di calcio svizzero   Ben Lyttleton se la vede con    Rupert Fryer  per l'Ecuador, in uno degli incontri in programma oggi...

Team news:

Ben Lyttleton sulla Svizzera:

Ottmar Hitzfeld non ha problemi di formazione, così che l'unico dubbio sarà chi giocherà nel ruolo di trequartista dietro all'attaccante Drmic. Le due opzioni sono Xhaka, che non è sembrato in forma nelle amichevoli premondiali, e Mehmedi, che è in forma ma non ha esperienza di grandi tornei. Un'altra opzione sarebbe quella di far giocare in quel ruolo Shaqiri, ma giocando nel suo ruolo di esterno destro, forma una partnership perfetta con Lichtseteiner sulla fascia destra.

Rupert Fryer sull'Ecuador: 

Il problema principale per l'allenatore Rueda è lo stato di forma del centrocampista centrale Noboa, che ha preso un colpo durante l'amichevole con l'Inghilterra. L'Ecuador sarà senza l'infortunato Castillo- che non è in Brasile per un infortunio- così che Rueda perde due uomini importanti in mezzo al campo. Enner Valencia si affiancherà a Caicedo in attacco, con Antonio Valencia e Montero che avranno il compito di creare occasioni da rete per i due attaccanti.

 

Stato di forma:

Ben Lyttleton: 

La Svizzera ha battuto il Brasile in amichevole l'anno scorso e, nelle partite di preparazione al Mondiale, gli svizzeri sono apparsi poco spettacolari, ma molto solidi. La cosa più importante per Hitzfeld comunque, è che la sua squadra ha evitato degli infortuni. Il clima nel ritiro è buono e c'è fiducia che quantomeno si possa passare il turno. 

Rupert Fryer: 

L'Ecuador è arrivato in Brasile dopo una serie di una sola vittoria nelle ultime sette partite, ma c'è stata soddisfazione sia per il 2-2 con l'Inghilterra, che per la prestazione di Amsterdam contro l'Olanda. La zona di raccordo fra il centrocampo e l'attacco rimane un problema, soprattutto dopo la perdita di Christian "Chucho" Benitez. Dieci gol nelle ultime cinque amichevoli fanno ben sperare, ma Rueda sa che la sua squadra deve giocare in maniera più disciplinata, soprattutto per proteggere una difesa che sembra decisamente il punto debole della squadra.

 

Cos'hanno detto gli allenatori:

 Ottmar Hitzfeld (Svizzera): "Potremmo fare la storia qui in Brasile. Per me, fare la storia significa raggiungere i quarti di finale. Questa sarebbe storia per la Svizzera"

 Reinaldo Rueda Ecuador): "Questo torneo significa tanto per tutti noi. Abbiamo lottato due anni per qualificarci e ora vogliamo dare una gioia al popolo dell'Ecuador".

 

Gli uomini chiave

Ben Lyttleton: 

Gokhan Inler. Il capitano della Svizzera è riuscito dove altri avevano fallito in precedenza, e cioè, a creare integrazione in una squadra multiculturale. Il centrocampista del Napoli è anche il cuore pulsante della squadra, ed è quello che detta i tempi a centrocampo.

Rupert Fryer: 

Quando Jefferson Montero è nelle gornate di grazia, può decidere una partita. Ci sono pochi giocatori in questo Mondiale con capacità di dribblare come l'ala del Morelia. Può andare a destra oppure a sinistra, di sicuro può essere lui l'arma dell'Ecuador per provare a superare la fase a gruppi.

 

Consiglio di scommessa

Ben Lyttleton:

Nove mesi fa, la Svizzera ha dimostrato di avere un gran centrocampo, ma è sempre mancato un vero attaccante. L'arrivo in squadra di Drmic- che ha segnato 17 gol alla prima stagione in Bundesliga e si è guadagnato un contratto con il Bayer Leverkusen- ha cambiato tutto. Credo che vincerà la Svizzera di misura.

Rupert Fryer: 

L'Ecuadoro è la squadra che ha segnato di meno durante le qualificazioni mondiali, con una media di 1.25 gol a partita. Per questo esordio in Brasile, voglio puntare su un pareggio con un under 2.5 dato a 1.62.