Tottenham-Manchester United: la sfida tattica


Gli Spurs si avvicinano a questa sfida di domenica con il Manchester United, dopo la pesantissima sconfitta subìta la scorsa domenica in casa del Manchester City. I Red Devils invece sono andati in vantaggio per due volte con il Cardiff, per poi essere sempre raggiunti.

Il Tottenham parte sfavorito a 2.90, con lo United a 2.50 e il pareggio a 3.40.

Probabili formazioni

Ci aspettiamo che Villas Boas farà qualche cambio nel Tottenham. Defoe dovrebbe prendere il posto di Soldado in attacco, mentre Sigurdsson prenderà il posto di Holtby. In difesa, vista la perdurante assenza di Rose, il tecnico portoghese non potrà fare troppi cambi, e continuerà a far giocare Vertonghen sulla sinistra.

Il Manchester United sarà molto simile a quello che ha giocato a Cardiff, ma ci saranno i rientri di van Persie e Vidic, che prenderanno il posto rispettivamente di Hernandez e Ferdinand.

Gli Spurs possono farsi trovare scoperti un'altra volta

Settimana scorsa non è funzionato praticamente nulla nel Tottenham. Una cosa da notare però, è che la difesa degli Spurs ha giocato molto alta, lasciando così però spazio per i contrattacchi del City:

Nel grafico sopra, possiamo vedere come i due centrlai (i numeri 4 e 5), abbiano giocato alti, con i due laterali (5 e 2), che hanno giocato ancora più alti, lasciando però una zona ampia scoperta alle loro spalle.

Il Manchester United può usare le stesse armi usate dal City, e fare altrettanto male al Tottenham. Solitamente la squadra di Moyes gioca con due ali di ruolo- Januzaj sulla sinistra e Valencia sulla destra- ed entrrambe cercheranno di prendere di sorpresa la difesa dei londinesi. Villas Boas dovrà cercare quindi di fornire magior protezione ai suoi difensori, soprattutto quelli di fascia, partendo magari dall'attacco, dove, come si evince dal grafico sopra, contro lo United, le punte hanno teso a concentrarsi tutte al centro, finendo preda della difesa del City.

Ovviamente, il Tottenham non si dovrà curare solo di difendere le fasce, ma dovrà fare attenzione a van Persie e Rooney, che cercheranno di sfondare al centro. Sfortunatamente per i Red Devils, non ci sarà arrick che è infortunato, ma sarà Cleverley a giocare in quel ruolo e cercare di fornire assistenza ai due attaccanti.

Da dove possono arrivare i gol per il Tottenham?

Nonostante abbia speso 100 milioni di sterline nella campagna acquisti, il Tottenham fa fatica a segnare, e finora la squadra di Villas Boas ha messo a segno solo 9 gol in 12 partite (solo sei su azione). Solo due squadre in Premier League hanno segnato meno del Tottenham: il Crystal Palace (19° in classifica) e il Sunderland (20°).

Una spiegazione di questa astinenza in zona gol, può essere data dal ruolo di Soldado, che è troppo solo in avanti, e non ha la giusta assistenza dai compagni, che tendono troppo ad accentrarsi invece di allargarsi sulle fasce e dare così più varietà al gioco. Lo spagnolo non è un giocatore famoso per la sua capacità di tenere palla e far salire la squadra, ma finora i centrocampisti e gli altri giocatori d'attacco, non gli hanno dato la giusta assistenza. 

Un'altra ragione, è la mancanza di un centrocampista di costruzione nel Tottenham. Paulinho e Sandro danno forza e combattività, ma poca creatività. La perdita di Eriksen per infortunio si fa sentire, così che Villas Boas si sta affidando a due giocatori come Townsend e Lamela.

La difesa dello United non è una delle più solide, e in questo campionato ha già concesso 15 gol, compresi i due incassati settimana scorsa a Cardiff. Ciò da un pò di fiducia al Tottenham, che cercherà di sfruttare anche il lavoro dei laterali di difesa in fase d'attacco, come è stato fatto finora in tutte le partite.

Conclusione

Gli Spurs partono leggermente sfavoriti, e lo United ha le armi per far male agli Spurs e, se Villas Boas non sistemerà la difesa in modo da non subire così tanto i contrattacchi avversari, la squadra di Moyes potrebbe fare sua la sfida di White Hart Lane.

Se vuoi scommettere su Tottenham-Manchester United, clicca qui