USA-Germania: la parola agli esperti!


Ce la faranno gli USA a fermare la Germania, dopo che nell'impresa ci è già riuscito il Ghana? L'ex ct tedesco Jurgen Klinsmann se la vedrà con Joachim Low, mentre i nostri esperti Janusz Michallik  e Raphael Honigstein  fanno altrettanto.

Le ultime dai campi

Janusz Michallik sugli USA: Visto il clima trovato a Manaus, la squadra statunitense può dirsi fortunata di essere uscita dall'incontro con il Portogallo senza infortunati. Ancora una volta, abbiamo visto in difficoltà Matt Besler, ma Klinsmann ha detto che stasera sarà confermato. Un punto interrogativo riguarda le condizioni di Alejandro Bedoya, che non è apparso al massimo ed è stato sostituito nell'ultima partita. Altidore non ci sarà- e non lo rivedremo a questo Mondiale- così che l'allenatore statunitense confermerà il 4-2-3-1, con Clint Dempsey che guiderà la linea d'attacco.

Raphael Honigstein sulla Germania: Ci potrebbe essere qualche cambio di formazione, ma Low non rivoluzionerà la squadra. Sia Khedira che Jerome Boateng hanno recuperato dopo essere usciti acciaccati nel 2-2 contro il Ghana. Boateng di sicuro partirà a destra, mentre Schweinsteiger potrebbe dare un turno di riposo a Khedira. Durm potrebbe partite a sinistra, dando così più larghezza al gioco tedesco, anche se Howedes rimane la prima scelta di Low. Lahm, nonostante qualche critica dopo l'ultima partita, verrà confermato davanti alla difesa. Confermati anche Thomas Muller e Mesut Ozil, mentre per il ruolo di terzo attaccante, il tecnico tedesco è tentato da Schurrle, che potrebbe mettere in difficoltà gli statunitensi nelle ripartenze. Klose ha segnato con il Ghana il suo 15° gol ai Mondiali, ma anche stasera partirà dalla panchina.

FORM

Janusz Michallik: Dopo la vittoria con il Ghana all'esordio, gli statunitensi sono rimasti scioccati dal pareggio raggiunto al 95° dal portoghese Varela, che ha impedito alla squadra di Klinsmann di essere già agli ottavi. Quel risultato ha messo in difficoltà gli USA, che rispetto ai tedeschi hanno avuto un giorno in meno per riposare e hanno dovuto viaggiare di più degli avversari per arrivare a Recife. Nonostante un pareggio basterebbe ad entrambe per passare il turno, Klinsmann ha detto che la sua squadra giocherà per vincere. Francamente, da ex giocatore degli Stati Uniti, non credo in effetti che gli USA giocheranno per il pareggio, perchè proprio non è nel DNA della squadra.

Raphael Honigstein: Il Ghana ha creato problemi alla Germania pressando  i tedeschi a centrocampo, e oggi gli USA potrebbero prendere spunto dall'atteggiamento adottato dai ghanesi. Come nota postiva, il match con i ghanesi ha dimostrato la forza della panchina tedesca. Klose è entrato e ha segnato il gol decisivo, Schweinsteiger ha dato solidità al centrocampo e, se non fosse stato per la sostituzione forzata che ha portato Low a mandare in campo Mustafi, il tecnico tedesco avrebbe rmandato in campo un altro attaccante.

Cos'hanno detto gli allenatori

Jürgen Klinsmann (USA): “Il nostro obiettivo è quello di battere la Germania e di qualificarci così come primi nel girone. Questa è la cosa più importante e dovremo utilizzare tutte le energie a nostra disposizione per inseguire questo obiettivo".

Joachim Löw (Germania): “Un allenatore non può farsi influenzare dall'opinione pubblica" ( ha detto Low dopo le critiche ricevute per aver fatto giocare Lahm a centrocampo). "Non ci siamo ancora parlati dall'inizio del Mondiale" ( ha detto poi il tecnico tedesco riguardo a Klinsmann, e al fatto che a entrambe le squadre potrebbe bastare un pareggio). 

Gli uomini chiave

Janusz Michallik: Jermaine Jones è stato finora un uomo cardine per gli USA. La sua fisicità sarà importante contro i tedeschi, ricordando anche il suo passato con la maglia dello Schalke. Ovviamente non potrà reggere l'impatto dei tedeschi da solo, ma la sua fisicità e il suo temperamento, saranno in grado di spezzare il ritmo dei gioco dei centrocampisti della Germania. 

Raphael Honigstein: Philipp Lahm. la Germania dovrà gestire il pallone meglio di quanto non abbia fatto contro il Ghana. Alcuni problemi sono tattici, ma il capitano tedesco dovrà giocare meglio rispetto a quello che ha fatto nell'ultima uscita, in modo da essere la prima piattaforma di lancio per attivare gli attaccanti della sua squadra.

Consiglio di scommessa

Janusz Michallik: Potrebbe uscire un pareggio, con entrambe le squadre a segno ad una quota di 1.69.

Raphael Honigstein: Le due partite della squadra di Low hanno avuto punteggi alti, ma dopo le critiche degli ultimi giorni, la Germania dovrà migliorare da un punto di vista difensivo e cercare di non prender gol. Punto sulla non realizzazione di entrambe le squadre data a 2.08.