USA-Portogallo: la parola agli esperti!


 USA  e Portogallo  arrivano da risultati opposti dopo la prima uscita. I nostri esperti Janusz Michallik e Tom Kundert ci danno qualche informazione in più sull'incontro di stanotte a Manaus.

Team news

Janusz Michallik sugli USA: La vittoria contro il Ghana ha lasciato sul campo un infortunato di rango, visto che Jozy Altidore sembra già aver finito in anticipo il Mondiale. Mi aspetto che Klinsmann metta in campo la stessa formazione della prima partita, con Wondolowski che prenderà il posto di Altidore. Dempsey si è rotto il naso contro il Ghana, ma stasera sarà in campo con una speciale maschera protettiva. Besler si è allenato a parte per problemi al ginocchio, ma stasera dovrebbe essere comunque disponibile.

Tom Kundert sul Portogallo: Senza Rui Patricio e Fabio Coentrao per infortunio, e Pepe squalificato e con Bruno Alves non ancora pienamente ristabilito, Paulo Bento si trova in difficoltà nelle scelte della giusta formazione da opporre agli statunitensi. L'esperienza di Eduardo gli farà guadagnare un posto fra i pali, mentre i difensori Ricardo Costa e Andre Almeida e l'attaccante Helder Postiga, partiranno tutti titolari. Possinbilità anche per l'altro attaccante Eder, che quando è entrato in campo con la Germania, ha ben impressionato.

Stato di forma

Janusz Michallik: I tre punti con il Ghana sono stati importanti, ma il gioco ha lasciato a desiderare. Gli USA non hanno avuto il controllo della palla, anche per una prestazione sottotono di Bradley. Gli statunitensi dovranno sperare ancora nelle buone prestazioni di Jones e Beckerman, che occuperanno il ruool di centrocampisti difensivi. Nella partita contro il Ghana, gli USA hanno mantenuto il possesso palla per il 38% del tempo, contro il 62% degli africani. Rifare una prestazione simile, contro una squadra talentuosa e capace di palleggiare come il Portogallo, potrebbe essere molto pericoloso.

Tom Kundert: La disastrosa prestazione all'esordio con la Germania, ha fatto riversare cascate di critiche sugli uomini di Paulo Bento. "Vergogna" è stata la parola più utilizzata dalla stampa portoghese. L'allenatore portoghese ha detto che una prestazione negativa non può cancellare quanto fatto di buono finora, ma stasera ci saranno dei cambi dovuti anche ad infortuni e squalifiche. Le due nazionli si sono affrontate anche al Mondiale del 2002, e gli americani  vinsero a sorpresa per 3-2. Le buone notizie? Il pareggio del Ghana con la Germania ha riaperto i giochi per i portoghesi.

Cos'hanno detto gli allenatori

Jurgen Klinsmann (USA): "Vogliamo giocarci la nostra partita con il Portogallo ,non vediamo l'ora che inizi". Quando invece gli è stato detto che Ronaldo negli Stati Uniti è più famoso di lui, il tecnico tedesco ha risposto:" credo proprio che sia vero".

Paulo Bento (Portogallo): “Il tempo delle parole è finito. E' semplice, o vinciamo o possiamo iniziare a preparare le valigie. Di solito, quando abbiamo la pressione addosso, non sbagliamo partita".

Gli uomini chiave

Janusz Michallik: Michael Bradley. E' abbastanza insolito che gli USA siano riusciit a battere il Ghana pur senza l'apporto di Bradley. Le speranze, sono che il centrocampista del Toronto City non giochi una partita come l'altra sera. 

Tom Kundert: Il Portogallo stasera nella giungla di Manaus avrà bisogno del suo capitano. Nonostante quello che si continua a dire da Madrid, lo staff dei medici portoghesi ha ribadito che Ronaldo sta bene ed è pronto a giocare. CR7 ha trovato la via della rete solo due volte negli ultimi due Mondiali. Su di lui sono rivolte le speranze portoghesi di non finire così in anticipo questa avventura brasiliana.

Consiglio di scommessa

Janusz Michallik: Penso che agli Stati Uniti potrebbe bastare un pareggio che è bancato a 3.80.

Tom Kundert: Viste le condizioni nelle quali si giocherà e il fatto che a entrambe le squadre manca un vero centravanti, non penso ci saranno molti gol in questa partita. Vincerà il Portogallo di misura. La vittoria portoghese è bancata a 1.78