Parte la Tirreno-Adriatico. Sembra quasi il Tour......


Dopodomani, mercoledì 6 marzo 2013, parte la 48° edizione della Tirreno-Adriatico, ma sembra quasi di assistere alla partenza del Tour de France, visti i concorrenti in gara.

Contador, Nibali, Evans, Rodriguez e Froome, solo per fare alcuni nomi, dal 6 marzo si daranno battaglia nella corsa ciclistica che in pratica apre la stagione italiana, e che nell’arco della settimana, percorrerà l’Italia in orizzontale fra il Mar Tirreno e l’Adriatico.

La 1° tappa sarà una cronosquadre tra San Vincenzo e Donoratico, ma già dal giorno seguente si entrerà nel vivo, con la tappa da San Vincenzo a Indicatore, di 292 km. La gara si concluderà martedì 12, con la crono di San Benedetto del Tronto. Nelle crono in particolar modo, bisognerà tener in considerazione lo svizzero Cancellara, l’iridato Martin e Phinney.

Otre ai campioni già citati, parteciperanno alla Tirreno-Adriatico anche Moser e Sagan, e i velocisti Cavendish e Greipel. Un parterre di tutto rispetto dunque, per una corsa che è ormai entrata nel calendario internazionale.

La Tirreno-Adriatico si disputa ormai dal 1966, da quella prima edizione che partì da Roma per arrivare a Pescara tre giorni dopo. Vincitore un italiano, Dino Zandegù.

Nell’albo d’oro della corsa poi troviamo i nomi di grandi campioni, come quello del belga Roger De Vlaeminck, capace di vincere la Tirreno-Adriatico per sei edizioni consecutive, fra il 1972 e il 1977. Come dimenticare poi le due vittorie di Giuseppe Saronni (1978 e 1982, l’anno nel quale ha vinto anche il titolo mondiale), o quelle di Francesco Moser nel 1980 e 1981.

L’anno scorso vinse Vincenzo Nibali ( che anche quest’anno sarà al via ), con secondo l’americano Chris Horner e terzo il ceco Roman Kreuziger. Vedremo quest’anno chi si aggiudicherà la corsa, e si avvicinerà meglio alla “classicissima di Primavera”, la Milano-Sanremo di domenica 17 marzo.