Coppa d'Africa betting: preview semifinali


Si giocano oggi fra Nigeria e Mali e fra Ghana e Burkina Faso, le semifinali di Coppa d’Africa, che qualificheranno le finaliste per la partita di domenica 10 febbraio.

Qui di seguito i nostri preview:

 

 

 

Mali-Nigeria                      1 (3.60)    x (3.00)   2 (2.10)

 

I nigeriani hanno grande tradizione in Coppa d’Africa, con 17 partecipazioni e 2 vittorie (1980,1994), ma quest’anno possiamo dire che rappresentano una sorpresa. Nessuno si aspettava che i ragazzi di Keshi riuscissero nell’impresa di far fuori ai quarti la Costa d’Avorio, grande favorita per la vittoria finale. Ora però, affrontano la semifinale con il Mali con il favore del pronostico e con un Emmanuel Emenike pronto a guidare ancora l’attacco delle Super Aquile. A centrocampo, nel 4-2-3-1 schierato da Keshi, sarà decisivo il lavoro di Onezi e Mikel, finora fra i migliori incontristi del torneo.

Il Mali ha già raggiunto le semifinali nel 2012 e forse non è più da considerare una sorpresa, visto che dopo il terzo posto nell’edizione in Gabon e Guinea Equatoriale, nei quarti ha fatto fuori i padroni di casa del Sudafrica. L’allenatore francese Carteron, schiererà i suoi con l’usuale 4-1-4-1 e Keita, come al solito sarà l’uomo ovunque, il giocatore che nella sua nazionale è difensore, centrocampista, trequartista e a volte anche goleador. Attenzione anche a Samassa del Chievo, che dovrebbe partire titolare.

Il Mali parte sfavorito, ma la quota di 3.60 è interessante e noi rischieremmo di puntare su Keita e compagni.

 

 

Burkina Faso-Ghana         1 (3.85)  x (3.10)  2 (2.00)

 

In questa Coppa d’Africa, forse non c’è sorpresa più grande degli Stalloni del Burkina Faso. Gli uomini del belga Paul Put, scenderanno in campo con il solito 4-4-2 con davanti la forza d’urto di Pitroipa del Rennes. La vera forza del Burkina Faso però è la fase difensiva, oltre al fatto di giocare l’ennesima partita sulla “sabbia” dello stadio di Nelspruit, mentre i ghanesi arrivano dal bel prato dell’impianto di Port Elizabeth.

Il Ghana arriva a questa semifinale da favorito, e a questo punto, con la Costa d’Avorio eliminata, come candidato numero uno alla vittoria finale. Ottimo finora il contributo dello “juventino” Kwadwo Asamoah, mentre il suo omonimo Gyan, si sta riprendendo dopo che negli scorsi mesi ha avuto vari problemi, anche personali. In caso di vittoria delle Stelle Nere rivedremo gli occhi “spiritati” del portiere Dauda, autore di parate decisive nel quarto di finale contro Capo Verde.

Pur essendo i ghanesi favoriti, considerando l’effetto sorpresa e il campo infame di Nelspruit, prevediamo una partita che possa andare ai supplementari e ai rigori.