E' sempre più un Gallo da NBA


Danilo Gallinari è sempre più un giocatore “da NBA”, e ora sono anche i numeri a dirlo. Infatti, il Gallo è nella top ten di Lega delle migliori ali, dietro mostri sacri come Lebron James, Kevin Durant, etc.

 

Gallinari sta facendo benissimo quest’anno a Denver e ha una media di 17 punti a partita, 7 rimbalzi a match ed è sempre il migliore della squadra nel tiro da tre.

Come ha detto recentemente coach Dan Peterson sulla Gazzetta dello Sport “Gallinari in questa stagione deve giocare l’All Star Game, se no mi metto davanti agli uffici NBA a New York City, al 645 della Fifth Avenue, a protestare!”. Come dare torto al grande coach, Danilo a 24 anni è un giocatore ormai maturo e pronto a diventare un campione.

 

Il giocatore nato a Sant’Angelo Lodigiano, ha mosso i primi passi sul parquet- spinto sicuramente dal padre Vittorio grande campione dell’Olimpia Milano negli anni 80’- fra Casalpusterlengo, Pavia e Milano stessa.

Gallinari fa però il salto di qualità il 27 giugno 2008, quando viene scelto dai New York Knicks di coach Mike D’Antoni.

L’accoglienza nella Grande Mela non è delle migliori. Danilo viene infatti fischiato sonoramente dai suoi futuri tifosi che vedono nel suo arrivo, più che altro un “favore” fatto da D’Antoni nei confronti di Vittorio Gallinari, suo ex compagno di squadra nella Milano vincente di metà anni 80’.

 

L’inizio a New York non è entusiasmante, colpa anche di un infortunio che lo perseguiterà per metà stagione. L’anno successivo va meglio e Gallinari disputa 81 incontri, di cui 74 da titolare.

 

Il 22 febbraio 2011 viene ceduto ai Danver Nuggets, parte di un mega scambio fra New York e Denver che vede coinvolti altri otto giocatori.

A Denver le cose vanno meglio e Danilo comincia anche a mostrare le sue qualità attraverso i numeri: il 21 gennaio 2012 migliora il suo record di punti in NBA portandolo a 37 in una partita giocata proprio contro la sua ex squadra. Record che poi verrà battuto a fine anno (28/12/2012) quando Gallinari metterà dentro 39 punti in una partita contro i Dallas Mavericks.

 

Nel suo periodo NBA, dobbiamo ricordare anche il suo ritorno a Milano, durante il lockout della lega americana nel 2011, e Gallinari disputerà parte del campionato con Milano, giocandoci fra il settembre e il dicembre di quell’anno.

 

Ora però a parlare sono i numeri nella NBA, e che numeri. L’obiettivo di Denver e del Gallo è quello di qualificarsi e far bene ai playoff, poi…tutto può succedere.