Domani partono i Mondiali di hockey su ghiaccio. Un esperto dalla Finlandia ci dice chi vincerà...


Venerdì 3 maggio, partono i Mondiali Gruppo A di hockey su ghiaccio, che si disputeranno a Helsinki e Stoccolma.

Sedici le squadre al via, divise in due gruppi, il girone H e S. Ovviamente ci sarà il meglio o quasi dell’hockey mondiale, con team come Russia, Canada e Finlandia, che lotteranno per aggiudicarsi il titolo iridato.

Noi abbiamo voluto chiedere un’opinione a un esperto in materia, che non poteva che provenire da una delle patrie di questo sport, la Finlandia.

Giriamo quindi le nostre domande a Juhavaltteri Salminen, editor del blog di Unibet Finlandia, e commentatore di hockey su ghiaccio per la televisione finlandese URHOtv.

U: Juha, da esperto e grande conoscitore di hockey, chi sono secondo te le favorite del gruppo H?

J: Difficile come sempre fare una previsione, ma come al solito saranno i giocatori della NHL a fare la differenza. Quest’anno la NHL, dopo il lock-out di inizio stagione, da gennaio ad oggi ha fatto un tour de force di 48 partite in 99 giorni, con la media di una partita ogni due giorni. Qualche giocatore sarà comprensibilmente stanco e magari non parteciperà ai Mondiali. Molti però arriveranno, magari nel momento in cui la loro squadra di NHL sarà eliminata dai playoff. L’anno prossimo ci saranno le Olimpiadi, e per molti top player, questi Mondiali in Svezia e Finlandia saranno un’occasione per riprendere confidenza con la loro nazionale. Comunque per questo girone, vedo favorita la Russia. L’anno scorso, nella precedente edizione, hanno vinto tutti e dieci gli incontri disputati con una differenza reti di 44-14 e ovviamente hanno portato a casa la coppa. Giocatori come Malkin e Ovechkin, al momento stanno disputando i playoff NHL, e non sono disponibili da subito. Arriveranno però, in caso di eliminazione delle loro squadre. Gli Stati Uniti, pur se hanno sempre fatto male nelle edizioni recenti dei Mondiali, possono rappresentare una sorpresa, mentre la Finlandia ha una buona squadra e avrà il supporto del pubblico di casa, ma il suo roster non può essere equiparato a quello dei russi.

U: Quali secondo te invece le favorite del gruppo S?

J: La Svezia l’anno scorso aveva un’ottima squadra, ma il Mondiale è stato un disastro. Quest’anno avranno parecchi giocatori di NHL in squadra e il pubblico di casa ha già fatto registrare il tutto esaurito per quasi tutti gli incontri dei gialloblù. Il Canada però è la squadra più forte del raggruppamento e mi aspetto che saranno proprio svedesi e canadesi a contendersi il primo posto, con la Repubblica Ceca come possibile outsider.

U: Qualche giocatore giovane da tenere d’occhio?

J: Sarà interessante vedere il portiere della Svizzera, Reto Berra, che è alla sua ultima stagione europea, visto che poi passerà ai Calgary Flames. Poi Sakari Salminen, uno dei migliori giocatori del roster finlandese. Salminen ha segnato 26 gol e prodotto 29 assist in 55 presenze con il KalPa, risultando uno dei migliori giocatori della lega finlandese. Non dimenticherei poi il 21enne svedese Oscar Lindberg e l’attaccante della Norvegia Patrick Thoresen.

U: Chi vincerà questa edizione dei Mondiali?

J: Se devo scegliere una squadra, dico Canada. Il team canadese è composto tutto da giocatori di NHL, e può contare su stelle dell’hockey come Claude Giroux e Steven Stamkos. Anche la Russia ha un team di valore, e un giocatore come Ilya Kovalchuk dei New Jersey Devils, può fare la differenza.