Lorenzi ci prova, ma è Seppi a tenerci in gioco


 

Torino, live dal Palavela per Italia-Croazia, Coppa Davis 2013

 

Alla fine, l’applauso più grande del pubblico di Torino va a Paolo Lorenzi. Il tennista 31enne romano, che ha dovuto sostituire l’influenzato Fognini proprio all’ultimo momento, ce l’ha messa tutto contro il n°13 al mondo, Marin Cilic, che alla fine, dopo 3h e 48m di gioco è riuscito a prevalere e portare in vantaggio la Croazia dopo il primo giorno di Coppa Davis. ( 6-1;6-7;4-6;6-3;6-2).

All’inizio Lorenzi è stato tradito sicuramente dall’emozione, mentre Cilic non sembrava il tennista di sempre, forse un po’ svogliato, non particolarmente concentrato, è riuscito comunque a concludere il primo set nettamente in vantaggio (6-1). Il ct azzurro Barazzutti ha scelto apposta la terra rossa per mettere in difficoltà un giocatore come Cilic, in difficoltà in passato su questo fondo, mentre ha favorito le caratteristiche del 31enne romano, bravo a giocare dal fondo.

Lorenzi si è così ripreso e ha vinto un combattutissimo secondo set (7-6) ed è riuscito, fra il tripudio del pubblico presente, ad aggiudicarsi anche il terzo (6-4). A questo punto, sembrava che alcuni pronostici potevano essere ribaltati, con Lorenzi vicino a fare l’impresa. E’ uscita però la classe di Cilic, che si è mantenuto tranquillo (nonostante qualche errore di troppo) ed ha vinto gli altri due set aggiudicandosi l’incontro. Lorenzi ha comunque costretto il croato a battagliare fino al quinto set, ed è uscito fra i meritati applausi del numeroso pubblico del Palavela.

Nel secondo incontro, il favorito Seppi (numero 18 al mondo) affrontava Dodig (59) con la pressione addosso di dover assolutamente vincere la sua partita, per portare in parità l’Italia dopo la prima giornata. Il match è stato meno semplice del previsto per l’italiano, che ha vinto si in scioltezza il primo set (6-2), ma ha poi perso il secondo (6-7), vincendo però gli atri due (6-4;6-4) e concludendo l’incontro sul 3-1 finale in circa tre ore di gioco.

Oggi il doppio, che potrebbe risultare decisivo per il passaggio al turno successivo ( ricordiamo che la vincente di Italia-Croazia affronterà la vincente di Canada-Spagna che si sta disputando a Vancouver e vede i padroni di casa in vantaggio 2-0 dopo la prima giornata). Barazzutti ha annunciato la coppia Bolelli-Lorenzi, ma è probabile che all’ultimo momento opti per Bolellli-Fognini ( se il secondo recupererà completamente dall’influenza) che così hanno ben figurato in coppia a Melbourne. Nella Croazia annunciata la coppia Pavic-Mektic, ma anche qui sono attese sorprese dell’ultima ora.