Mondiali di Pallanuoto: Italia-Spagna, 21 anni dopo...


Si dice spesso che l'assassino torni sul luogo del delitto e che il destino spesso ti da la possibilità di prenderti una rivincita su qualcosa del passato. Ebbene, stasera alle 21.45, alla piscina Picornell di Barcellona, entrambe le cose potrebbero concretizzarsi.

Spagna e Italia si affrontano per i quarti di finale del Mondiale di pallanuoto 2013, nello stesso luogo ed esattamente 21 anni dopo (10 giorni di differenza, allora fu il 9 agosto) della vittoria del Settebello di Ratko Rudic che "strappò" alla Spagna padrona di casa, l'oro olimpico. 

Fu una partita epica, che appassionò tutti, anche quelli che all'epoca non avevano mai visto una partita di pallanuoto. Vinse l'Italia per 9-8 dopo il sesto tempo supplementare. Il gol decisivo fu realizzato da Gandolfi, mentre l'ultimo tiro dello spagnolo Oca, si stampò sulla traversa. Il Settebello vinse l'oro olimpico e tutta Italia si unì ai ragazzi di Rudic che festeggiavano alla piscina Picornell.

Stasera non si gioca per le Olimpiadi, ma per un quarto di finale dei Mondiali. L'Italia di Campagna- allora in vasca come anche Attolico che oggi fa il team manager del Settebello- affronta gli spagnoli da favorita, ma i nostri avversari di stasera sono 21 anni che aspettano questo momento.

Spagna-Italia concluderà alla grande il programma dei quarti di finale, che avrà inizio alle 15.30 con la partita fra Grecia e Ungheria, seguita alle 17.00 da Croazia-Australia e alle 20.15 da Montenegro-Serbia ( da quest'ultima partita uscirà la possibile avversaria di Italia o Spagna).

Ieri intanto, si sono giocati i quarti femminili, che hanno delineato queste semifinali: Russia-Australia e Ungheria-Spagna. Il Setterosa invece non c'è più, essendo stato eliminato negli ottavi ai supplementari dalla Grecia.

Se vuoi scommettere sui Mondiali di pallanuoto, clicca qui