Torneo di Montecarlo: Anderson faticherà con Cilic


Mercoledì vede l’ingrresso in scena al torneo di Montecarlo, di Rafa Nadal, Nowak Djokovic e Andy Murray, e tutti e tre avranno avversari che faticheranno a strappare a questi campioni anche un solo singolo set.

Mikhail Youzhny a dir la verità, a una buona tradizione con Djokovic, ma i due tennisti non si incontrano da tre anni e al momento il ginocchio del serbo è un’incognita, quindi meglio non rischiare una scommessa.

Un favorito che però oggi ha una quota un po’ troppo bassa è Milos Raonic che ha appena battuto un Benneteau fuori forma. Il canadese è reduce dagli incontri vinti in Coppa Davis contro l’Italia e oggi affronterà Jarko Nieminen.

Il finlandese, come Raonic, non è un esperto della terra rossa, ma ha già battuto il canadese in indoor alla fine della scorsa stagione e qui a Montecarlo finora ha avuto vita facile contro Viktor Troicki.

Raonic ha perso nove degli ultimi quattordici incontri contro avversari mancini e oggi la sua quota di 1.36 è molto bassa per questo incontro.

Ci sono poi un altro paio di incontri che potrebbero essere molto combattuti, come quello fra Fabio Fognini e Alberto Ramos e quello tra Florian mayer e Roberto Bautista-Agut. Secondo noi, anche Fognini ha una quota molto bassa a 1.65, considerando che gioca contro un avversario contro il quale ha già perso tre volte. Bautista-Agut invece, ha una quota più interessante (1.70) contro un mayer che finora è stato inconsistente ed ha avuto bisogno di tre set per battere Benjamin Balleret e che ha vinto solo due degli ultimi quattordici incontri contro tennisti ai primi 100 posti della classifica ATP.

Sarebbe anche interessante concentrarci su una doppia che vede le vittorie di Marin Cilic e Nico Almagro contro Anderson e Melzer rispettivamente, e che pagherebbe una quota complessiva di 1.75.

Cilic si trova senz’altro più a suo agio sulla terra rispetto ad Anderson mentre Melzer è veramente in difficoltà su questo tipo di fondo e ha vinto solo due degli ultimi 11 incontri giocati contro avversari classificati nel primi 50 al mondo, considerando tornei su terra.

Almagro poi, ha già battuto l’austriaco in Coppa Davis su terra e, se non sarà troppo stanco dopo il torneo di Houston, oggi dovrebbe vincere il suo incontro con una certa facilità.