WTA Miami Betting: Puntiamo sulla vittoria della Erakovic


Dopo il torneo di Indian Wells, vinto da Rafa Nadal, il circuito si sposta in questi giorni sulla costa est, per i Sony Open Premier di Miami.

Oggi ci sarà l’inizio del primo turno, più il completamento di alcuni turni di qualificazione. Dei 32 incontri del primo turno giocati qui lo scorso anno, 9 sono stati vinti da outsider, mentre 23 sono andati ai favoriti. Gli incontri del primo turno di oggi, vedranno all’opera Heather Watson, Flavia Pennetta, Andrea Petkovic, Shuai Peng e Kristina Mladenovic.

La Watson può essere considerata la sfavorita oggi contro Ayumi Morita, nella ripetizione dell’incontro giocato a Miami due anni fa e vinto dalla Morita. L’incontro di quest’anno però, è di difficile previsione, con la Watson che non è nella sua forma migliore e la Morita che è sempre imprevedibile.

La Pennetta si sta pian piano riprendendo dal suo infortunio al polso e oggi giocherà contro Johanna Larsson, mentre la Petkovic si trova in una situazione molto simile a quella delle tennista italiana, visto che anche lei sta recuperando da un infortunio al ginocchio e oggi se la vedrà contro Bojana Jovanovski.

Pensiamo che la Penga avrà la meglio su Sofia Arvidsson, ma la cinese continua ad avere problemi alla spalla, così che per la nostra scommessa, preferiamo puntare su Marina Erakovic vincente su Irina-Camelia Begu a 1.60, nell’incontro che avrà inizio alle 18,30 italiane, sul campo n°2 di Miami.

Sarà il primo incontro in carriera fra queste due tenniste, ma pensiamo che la Erakovic riuscirà a riprendersi in fretta dalla sconfitta al primo turno contro Shahar Peer la settimana scorsa a Indian Wells. La Peer in quell’occasione, sembra più che altro aver trovato la partita perfetta, uscendo così da un periodo molto buio.

La Begu quest’anno sta soffrendo per un problema alla spalla e, la vittoria ottenuta ad Indian Wells contro la Watson, ci sembrava più dovuto a una cattiva giornata da parte della tennista britannica che non a una grande prestazione della rumena. Anche per questo, oggi puntiamo su Marina Erakovic.